Questo sito utilizza cookies (anche di terze parti) per offrirti servizi in linea con le tue preferenze e inviarti pubblicità. Per maggiori informazioni o per negare il consenso clicca qui. Proseguendo nella navigazione o chiudendo questo messaggio acconsenti all' uso dei cookies.

Accetto
Euronics – Acquista Online
Visita i nostri
SHOP in SHOP
Novità ed anteprime

Google I/O 2017, applicazioni e funzioni sotto il segno dell'intelligenza artificiale

Applicazioni e funzioni sempre più raffinate e a misura d’utente grazie all’intelligenza artificiale: al Google I/O va in mostra la concretezza di cosa ci aspetta nel futuro (molto) prossimo.

Google I/O 2017

L’annuale conferenza Google I/O, dedicata agli sviluppatori dell’azienda di Mountain View in California, ha offerto un’interessante panoramica su come si svilupperanno le applicazioni e le funzioni dei nostri smartphone e dei dispositivi smart che ci circondano grazie all’intelligenza artificiale e alle funzioni di apprendimento automatico firmate Google. L’aspetto più interessante emerso durante la conferenza è la relativa vicinanza delle tecnologie e funzioni presentate, che non si rivolgono a un futuro prossimo venturo ma a una finestra temporale molto più vicina.

Google I/O 2017

GOOGLE ASSISTANT: ARRIVA L’ITALIANO E SBARCA SU IOS

Iniziamo da Google Assistant, l’assistente virtuale con il quale ottenere informazioni in tempo reale e trovare soluzioni durante le piccole/grandi attività di tutti i giorni sfruttando l’intuitività del linguaggio naturale, usato da oltre il 70% degli utenti di Assistant al posto della classica ricerca tramite le più canoniche “parole chiave”. Tra le novità di Assistant abbiamo l’integrazione della tastiera a schermo per chi preferisce comunque digitare la richiesta desiderata, il supporto entro fine 2017 anche dell’italiano, funzioni di lettura notifiche, per il pagamento e per la creazione di un account. Infine, confermato il debutto dell’assistente anche sui device Apple con iOS, i quali potranno così affiancare la tecnologia di Google a Siri.

Google I/O 2017

GOOGLE LENS: LA REALTÀ AUMENTATA ALL’ENNESIMA POTENZA

Il tema della realtà aumentata circola da diverso tempo ma la tecnologia non ha mai attecchito a livello globale. A cambiare le cose in tal senso di penserà Google Lens, applicazione che verrà integrata nativamente in Google Assistant e con la quale sarà possibile ottenere le più svariate informazioni contestuali in tempo reale sugli oggetti inquadrati dalla fotocamera dello smartphone. Tra gli esempi fatti durante la conferenza abbiamo la capacità di riconoscere il tipo di fiore inquadrato e fornire informazioni al riguardo, ottenere sovraimpressi orari di apertura e recensioni di negozi/ristoranti/attività, attivare la password del nuovo router inquadrandone l’etichetta posta sul fondo, acquistare il biglietto di un concerto partendo dal suo manifesto visto per strada e così via. Le applicazioni sono praticamente infinite.

Google I/O 2017

GOOGLE FOTO: A FARE ORDINE CI PENSA L’IA

Foto e video sono due dei contenuti più amati dai possessori di smartphone/tablet, prodotti e “consumati” in grandissima quantità come dimostrano gli oltre 500 milioni di utenti che ogni mese utilizzano la piattaforma Foto di Google. Anche questa applicazione sfrutterà con i prossimi aggiornamenti i nuovi algoritmi di intelligenza artificiale sviluppati da Google per fare ordine automaticamente tra i vari scatti così da trovare la foto che si desidera con maggiore semplicità e per utilizzare nuove funzioni quali “Condivisione suggerita” la quale, basandosi sul riconoscimento dei volti presenti nella foto appena scattata, suggerisce in automatico con quali dei propri contatti condividerla. “Librerie condivise” permetterà invece di condividere intere serie di foto raggruppate automaticamente dall’app sempre basandosi sui soggetti ritratti nelle varie immagini ma anche sfruttando altri dati, come ad esempio quelli del GPS per creare automaticamente un album di un evento come un concerto o un festival. Photo Books, che sarà inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti, consentirà di creare album fotografici virtuali con la massima semplicità, ai quali poi dare vita mediante un servizio di stampa vero e proprio con tanto di scelta tra copertina normale o rigida.

Google I/O 2017

ANDROID O E GO: I DUE VOLTI DEL PROSSIMO SISTEMA OPERATIVO DI GOOGLE

Android O è la nuova versione del sistema operativo Android, attualmente giunto alla versione 7 Nougat, e previsto in uscita per questa estate inizialmente sui dispositivi “pure Google” della gamma Nexus e Pixel. Con Android O Google si è concentrata principalmente sugli aspetti della sicurezza, dell’autonomia e dell’ottimizzazione generale, apportando solo qualche ritocco all’aspetto grafico dell’interfaccia. La tecnologia Doze, introdotta in Android 6 e affinata nella versione 7 per sospendere le app in background e limitare così i consumi energetici sarà ulteriormente migliorata, il sistema operativo consentirà di sfruttare al meglio la tanta RAM di sistema e i veloci processori che sempre più smartphone mettono a disposizione, mentre Google Play Protect sarà una piattaforma integrata nel Play Store in grado di analizzare le app installate e rilevare eventuali falle nella sicurezza del dispositivo. A livello grafico avremo invece le Notification Dots, che miglioreranno il modo in cui le notifiche ci mostreranno in anteprima le informazioni sul contenuto appena arrivato, e la modalità Picture-in-Picture per poter ridurre un’app aperta come ad esempio un video di YouTube in un riquadro “fluttuante” da posizionare dove si desidera nella schermata principale. Ma non è tutto: debutterà anche il sistema di riempimento automatico dei moduli delle app come già visto nel browser Chrome e un sistema di copia e incolla intelligente.

Google I/O 2017

Android Go va invece a interessare tutti quei dispositivi dotati di un hardware non proprio recentissimo aiutandoli a offrire un’esperienza d’uso gradevole non solo con il sistema operativo Android ma anche nell’uso delle app di terze parti. Le ottimizzazioni di Android O verranno infatti traslate in Android Go, che si installerà automaticamente sui device compatibili Android O con 1 GB di RAM o meno (minimo 512 MB) e attiverà svariate funzioni di risparmio sulla rete dati e sulla potenza computazionale richiesta al processore.

Google I/O 2017

Chiudiamo la rassegna di novità presentate al Google I/O con un altro tema caldo di questo periodo: la realtà virtuale. Google non ha mancato di dire la sua con l’annuncio dei nuovi visori Daydream realizzati da HTC e Lenovo indipendenti dallo smartphone, che integrano cioè già uno schermo per vedere contenuti VR. Importante l’accordo stretto con Samsung per rendere compatibili i suoi ultimi smartphone con Daydream (la piattaforma per la realtà virtuale di Google) e non più solo con i visori Gear VR firmati Samsung.

Google I/O 2017

VIDEO


Ultime Notizie

Solo nei Volantini Euronics trovi tutte le promozioni e le grandi offerte della nostra catena di negozi di elettronica, informatica, elettrodomestici e telefonia. Sfoglia il Volantino dell'Euronics più vicino a te per trovare tutti gli sconti ed i prodotti sottocosto del momento.