Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Fotografia e Videocamere

PowerShot SX500 e SX160, le nuove fotocamere di Canon puntano sul superzoom
28.08.2012 - Novità e anteprime

PowerShot SX500 e SX160, le nuove fotocamere di Canon puntano sul superzoom

Canon PowerShot SX500

Canon arricchisce con una bridge e una compatta la gamma di fotocamere PowerShot, destinate a tutti coloro che desiderano scattare in tutta tranquillità sfruttando gli automatismi di cui sono dotati questi apparecchi, ma che non disdegnano accedere a funzioni manuali e controlli più precisi sull’immagine. La PowerShot SX500 IS è una bridge e fa dello zoom estremo il proprio punto di forza principale.
L’ottica è infatti costituita da un’unità zoom 30x stabilizzato equivalente a 24-720mm con apertura f/3.4-5.8, realizzata da 13 elementi in 10 gruppi con lente UD e lente con superfici asferiche, tutte caratteristiche che aiutano a minimizzare le aberrazioni e le distorsioni anche alla massima lunghezza focale. Il sensore è un CCD da 1/2,3" con 16 MP, affiancato dal processore Digic 4 che consente di utilizzare una sensibilità variabile tra 100 e 1.600 ISO, mentre l’inquadratura può essere gestita tramite lo schermo da 3" con risoluzione di 641.000 pixel.
Interessante la possibilità della PowerShot SX500 IS di funzionare in modalità manuale oppure di sfruttare le modalità automatiche Smart Auto con ben 32 Scene disponibili, oltre alla funzione di registrazione video a 720p/25fps.


Canon PowerShot SX160

La PowerShot SX160 IS si differenzia abbastanza nettamente dalla SX500 a partire dalle dimensioni, più tascabili e propriamente da compatta. Se il processore di trattamento delle immagini è lo stesso della sorella maggiore, il display offre la medesima diagonale ma una risoluzione di 230.000 pixel.
Diverso per forza di cose anche lo zoom, con un’ottica 16x di escursione focale 28-448mm e apertura f/3.5-5.9 costruita da 11 elementi in 9 gruppi con una lente UD e una asferica. Sempre dalla SX500 IS, la PowerShot SX160 IS prende in prestito la modalità manuale e quella automatica con le 32 Scene preimpostate, il Face Detection e i filtri creativi pre e post scatto, oltre a distinguersi dalla maggior parte delle compatte per l’utilizzo di due classiche batterie stilo AA.
Entrambe le fotocamere saranno disponibili da settembre.