Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Fotografia e Videocamere

Sfrutta al massimo il flash esterno della reflex
11.11.2015 - Guide e tutorial

Sfrutta al massimo il flash esterno della reflex

Praticamente indispensabile nel corredo fotografico di qualsiasi appassionato in possesso di una reflex, il flash esterno è spesso la chiave di volta per trasformare una buona fotografia in uno scatto di qualità superiore.

canon speedlite 430ex

Il flash pop-up integrato nel corpo macchina, per quanto sofisticato e raffinato possa essere, può infatti generare unicamente un lampo frontale, che spesso tende ad appiattire l’immagine o a introdurre spot di luce poco naturali. Inoltre la potenza del flash integrato è limitata alle piccole dimensioni della lampada, quindi la sua portata e usabilità è confinata a situazioni di “emergenza” o quando non si sta troppo a curare l’effetto artistico finale, ad esempio nelle classiche foto ricordo di gruppo.

nikon sb-910

I vantaggi del flash esterno

Il flash esterno ha invece numerosi vantaggi. Prima di tutto può essere orientato o addirittura posizionato dove si desidera grazie al collegamento wireless integrato in alcuni modelli e disponibile su buona parte delle fotocamere reflex in commercio tramite i ricevitori aggiuntivi dedicati. Il flash esterno è anche più potente e con un maggiore angolo di copertura, le lampade possono scattare in rapidissima sequenza e il loro lampo ha una temperatura colore molto simile a quella del sole, quindi quanto di più “naturale” si possa desiderare.

Tutte queste caratteristiche permettono di usare con profitto il flash esterno anche all’aperto, come luce di schiarita per ombre troppo nette o in situazioni di controluce. In quest’ultimo caso, infatti, il flash è fondamentale per permettere al fotografo, nel caso si dovesse trovare con un soggetto con la luce negli occhi, di posizionarlo di tre quarti o anche controluce, con la certezza che comunque l’esposizione e il tempo di scatto risulteranno adeguati grazie al bilanciamento offerto dal potente fascio di luce del flash esterno, perfettamente sincronizzato con gli automatismi della macchina.

sony hv-lf60m

Flash orientabile e foto macro

Nel caso di scatti a distanza ravvicinata, come un primo piano, il flash orientabile è utilissimo per sfruttare un soffitto bianco non troppo alto o accessori anche improvvisati come cartoncini bianchi o altre superfici riflettenti poste in prossimità del flash o del soggetto, a seconda dei casi, per far sì che la luce del lampo non sia diretta ma venga diffusa in maniera uniforme così da creare ombre più dolci e non eccessivamente marcate.

La potenza del flash esterno consente inoltre di ricorrere ad alcuni trucchetti che i fotografi più esperti già conosceranno per immortalare con successo piccoli oggetti o realizzare foto macro ben bilanciate. Infatti la luce diretta del flash integrato, anche in questo caso, creerebbe ombre dure e forti contrasti con l’inevitabile perdita dei dettagli del soggetto. Posizionando però un sacchetto bianco di carta sulla parabola del flash esterno consente di ottenere una luce diffusa molto naturale e sempre sufficientemente potente per permettere al fotografo di scattare con tempi adeguatamente brevi anche a mano libera.

nikon sb-910

Come scegliere il flash esterno

Uno dei parametri più importanti da considerare prima dell’acquisto di un flash esterno è il Numero Guida, che indica sinteticamente la potenza del flash. Grazie a questo valore il fotografo può determinare la corretta apertura del diaframma in base alla distanza del soggetto dal flash e alla sensibilità ISO impostata. Prima dell’avvento della funzione di controllo elettronico del flash inserito nella slitta a contatto caldo della reflex, era necessario calcolare l’apertura con la formula: diaframma = numero guida : distanza del soggetto (con sensibilità fissata a 100 ISO).

Ora questi calcoli vengono effettuati in tempo reale dalla fotocamera, ma è sempre bene ricordarsi che la potenza di un flash non è mai troppa ed è sempre possibile ridurla a piacimento mediante le impostazioni della reflex, quindi è bene acquistare il flash con il Numero Guida più elevato possibile (budget permettendo). Un flash entry level ha solitamente un Numero Guida 20, uno di fascia media arriva a 40 e quelli di alta gamma a 60 o più, anche se il solo Numero Guida non è indicativo della qualità di un flash. Altri fattori da considerare sono l’angolo di snodo della parabola e le inclinazioni raggiungibili dal flash, il numero di raffiche disponibili prima della ricarica e la compatibilità con i moduli wireless del produttore della propria reflex.

gamma canon speedlite

Prodotti correlati