Fujifilm X-E1, la Compact System Camera bella fuori e hi-tech dentro | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Fotografia e Videocamere

Fujifilm X-E1, la Compact System Camera bella fuori e hi-tech dentro
03.10.2012 - Guide e tutorial

Fujifilm X-E1, la Compact System Camera bella fuori e hi-tech dentro



Con la X-E1 Fujifilm va a solleticare tutti quei fotoamatori evoluti che erano rimasti impressionati dal look e dalle prestazioni di scatto della Compact System camera X-Pro1 uscita l’anno scorso, la quale aveva dimostrato la bontà delle soluzioni tecniche impiegate da Fuji a fronte però di un prezzo di acquisto non proprio contenuto.
La X-E1 non sfigura affatto rispetto alla sorella maggiore pur sfoggiando un corpo più compatto e leggero del 30%, ritoccando nel contempo il costo finale verso il basso. La prima cosa che salta all’occhio della X-E1 è il look vintage del corpo macchina in lega di magnesio con inserti in gomma nera per favorire il grip, che cela però un hardware di tutto rispetto, a partire dall’inedito sensore APS-C X-Trans CMOS da 16.3 Megapixel il quale, grazie all’innovativa struttura costruttiva, offre elevate prestazioni nell’ambito della sensibilità e della dinamica.
Ogni immagine viene poi elaborata dal processore EXR Processor Pro, che consente di scattare fino a 6fps e di variare la sensibilità da 100 a 25.600 ISO.


La differenza maggiore rispetto alla X-Pro1 consiste nell’eliminazione nella X-E1 del mirino ibrido con un ottimo viewfinder OLED ad altissima risoluzione da ben 2.36 milioni di pixel, che anzi si dimostra più versatile con le ottiche XF dotate di innesto X-Mount disponibili da novembre quando verrà lanciata la macchina.
Non manca comunque un display LCD da 2,8” e 460.000 pixel, mentre sulla parte superiore dello chassis gli ingegneri Fuji sono riusciti a stipare un flash a scomparsa con Numero Guida 7 senza per questo rinunciare all’utile slitta a contatto caldo. Notevole la messa a fuoco di soli 0.1 secondi, ottenuta combinando la luminosità dell’ottica zoom Fujinon XF18-55mm F2.8-4 R LM OIS che sarà venduta in bundle con la X-E1 e la velocità di calcolo del già citato processore d’immagine.




Per quanto riguarda le funzioni di scatto più interessanti la Fujifilm X-E1 offre la modalità Simulazione Pellicola con svariati effetti che simulano le particolarità cromatiche di alcune delle più famose emulsioni - come Velvia per i paesaggi o Astia per i ritratti -, l’esposizione multipla, il convertitore RAW in-camera e la ripresa video Full HD a 24fps con audio stereo e possibilità di usare un microfono esterno.

VIDEO



SCHEDA TECNICA - Fujifilm X-E1

Sensore:
APS-C X-Trans CMOS da 16,3 megapixel
Processore: EXR Processor Pro
Attacco: FUJIFILM X per obiettivi Fujinon XF
Mirino: Elettronico OLED da 2,36 milioni di punti
Display: LCD 2,8" da 460.000 punti
Flash: Pop-up incorporato, disponibile slitta a contatto caldo per flash esterni
ISO: 200 – 6400, estendibile fino a ISO 100, 12800, 25600, range ISO 400-6400 con ISO Auto
Funzioni extra: Pulsante Q (quick) per accedere direttamente alle opzioni di ripresa, convertitore RAW "in-camera", modalità "Simulazione Pellicola" (Velvia, Astia, Provia, Monocromatico, Seppia, PRO Neg Std & PRO Neg Hi), modalità "Esposizione Multipla" e "Panorama" per foto creative
Bracketing: Auto bracketing (AE/ISO/DR & Film Simulation)
Video: Full HD a 24 fps
Ingressi: Microfono esterno/comando di scatto remoto (Φ2,5mm)
Autonomia: Circa 350 scatti