Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Fotografia e Videocamere

Guida alle foto/videocamere
10.12.2015 - Guide e tutorial

Guida alle foto/videocamere "pronte a tutto", ideali per le vacanze

Le foto e video camere rugged ci permettono di catturare immagini e filmati in qualsiasi condizione atmosferica, con il sole o la pioggia, sopra o sott’acqua, immersi nella neve o sommersi dalla sabbia, rivelandosi perfetti strumenti per immortalare le nostre vacanze.

FUJI FinePix XP80

Neve, acqua, sabbia, cadute... non c’è niente di più deleterio per un prodotto hi-tech che cadere in una pozza d’acqua o finire nella sabbia, a meno che non si stia parlando di una fotocamera o una videocamera impermeabile e resistente, capace di resistere a ogni tipo di “maltrattamento”. Chiamate anche rugged o all-weather, questi prodotti sono realizzati in modo da resistere ad agenti atmosferici di ogni genere e a cadute e urti accidentali, così da uscire indenni dallo spruzzo d’acqua salmastra improvviso mentre si è in riva al mare o dalla caduta accidentale lungo un sentiero di montagna, e preservare in questo modo non solo le foto e i video che hanno memorizzato sin lì ma anche il nostro portafogli.

Sony HDR AS30

Parola d’ordine: rugged

Perfette da portare in vacanza, le foto/videocamere impermeabili sono costruite in modo da resistere ai danni causati dall’acqua sia dolce che salata, agli urti e alle cadute e alle infiltrazioni di altri agenti dannosi come polvere, sabbia e neve. Il punto debole delle classiche foto/videocamere è infatti costituito dalle sottili fessure presenti intorno ai pulsanti e alle giunture dello chassis, mentre i modelli rugged (dall’inglese rude, forte) sono sigillati con una tenuta all’immersione variabile in base al metodo di costruzione e resistono a cadute fino a certe altezze a seconda delle protezioni supplementari integrate, come rivestimenti in gomma e meccanismi di protezione del gruppo ottico.

L’affinamento delle tecnologie costruttive e l’uso di materiali resistenti ma leggeri ha consentito ai produttori di realizzare apparecchi che come design non hanno nulla da invidiare a quelli non rugged e i vistosi rivestimenti in gomma, spesso antiestetici e ingombranti, hanno lasciato il posto a cornici in silicone ultrasottile, chassis monoblocco e guarnizioni tanto impeccabili quanto invisibili.

CANON PowerShot D30

Resistenti fuori, hi-tech dentro

A livello tecnico, rispetto ai modelli di qualche anno fa, questa tipologia di foto/videocamere offre prestazioni di tutto rispetto, dimensioni compatte ed estrema portabilità, punto forte delle compatte e delle action cam. Lo zoom ottico stabilizzato può infatti arrivare fino a 5x con ottica wide, affiancato da un sensore da 14 e più Megapixel con funzione di ripresa video Full HD o 4K e da moduli avanzati come il ricevitore Wi-Fi, GPS, altimetro, bussola, barometro e lo scatto 3D. Uno dei valori più importanti per le fotocamere rugged è però il codice IPX, che fornisce informazioni riguardo il livello di protezione dall’acqua della fotocamera. Il valore più alto e quello maggiormente adottato dai produttori è l’IPX-8, che consente l’immersione in acqua alla profondità definita del produttore per 30 minuti senza infiltrazioni di liquido nell’apparecchio.

La profondità varia da modello a modello e sono sempre di più i modelli che riescono a scendere oltre i 15 metri. La Fuji FinePix XP80, particolarmente compatta e leggera, arriva proprio a -15 metri, per chi cerca qualcosa di più c’è la Canon PowerShot D30 che scende fino a -25 metri e ancora meglio fa la Nikon Coolpix AW130, che tocca quota -30 metri. La profondità massima non è però l’unico parametro da considerare. Abbiamo anche la temperatura minima di esercizio (si arriva a -10° C), l’altezza massima di caduta senza danni (circa 2 metri) e la resistenza allo schiacciamento (circa 100 kg).

FUJI FinePix XP80

Fotocamere e action cam nate per l’avventura

Tra una fotocamera e una videocamera rugged non ci sono differenze tecniche o costruttive sostanziali che possono influenzare la scelta dell’una o dell’altra. Si tratta unicamente delle esigenze e preferenze di ogni singolo utente, in base all’uso che intende farne. Le fotocamere rugged odierne, infatti, consentono di riprendere anche video di ottima qualità ma risultano meno pratiche per compiere riprese in prima persona mentre, ad esempio, si sta facendo una bella discesa con gli sci, e spesso non possono registrare per più di 20 o 30 minuti consecutivi.

Sono invece imbattibili proprio nel campo fotografico grazie alle regolazioni manuali cui è possibile accedere e alle modalità scena preimpostate che coprono proprio situazioni peculiari come uno scatto sulla neve, in spiaggia o sott’acqua, che richiedono regolazioni particolari. Le videocamere, per contro, come ad esempio le Everio Quad Proof di JVC o le action cam più famose come la Sony HDR AS30, le GoPro e la TomTom Bandit, sono dotate di molti accessori per essere attaccate a caschi da sci, biciclette e così via, non soffrono di limiti di registrazione se non quelli imposti dalla batteria e della memoria interna e, se proprio serve, possono anche scattare foto da svariati Megapixel, anche mentre stanno registrando.

Tomtom Bandit

GLI STANDARD IPX

IPX-0
Nessuna protezione.

IPX-1
Gocciolamento d’acqua equivalente a 3-5 mm di pioggia per minuto per un tempo di 10 minuti. Apparecchio nella posizione normale d’uso.

IPX-2
Gocciolamento d’acqua anche con inclinazione di 15°. Come IPX-1 ma test in 4 posizioni fisse in diverse direzioni.

IPX-3
Spruzzi d’acqua, nebulizzata fino a 60° dalla verticale a 10 l/min a pressione di 80-100 kN/m2 per 5 minuti.

IPX-4
Spruzzi d’acqua come IPX-3 ma con acqua nebulizzata da tutte le angolazioni.

IPX-5
Getti d’acqua. Acqua proveniente da tutte le angolazioni da ugelli di 6,3 mm a un flusso di 12,5 l/min a pressione di 30 kN/m2 per 3 minuti da una distanza di 3 m.

IPX-6
Ondate d’acqua. Acqua proveniente da qualsiasi angolazione da ugelli di 12,5 mm a un flusso di 100 l/min a pressione di 100 kN/m2 per 3 minuti da una distanza di 3 m.

IPX-7
Immersione in acqua per 30 minuti alla profondità di 1 m senza significativi ingressi d’acqua.

IPX-8
Immersione in acqua per 30 minuti alla profondità definita dal produttore senza ingresso d’acqua.