Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Assassin's Creed Syndicate: azione, intrighi e combattimenti nella Londra del 1868
21.10.2015 - Novità e anteprime

Assassin's Creed Syndicate: azione, intrighi e combattimenti nella Londra del 1868

Dopo le Crociate, il Rinascimento, l’America coloniale e la Rivoluzione francese, è ora il turno dell’epoca Vittoriana in cui è ambientato Assassin’s Creed Syndicate ad essere teatro delle appassionanti vicende che trascineranno i videogiocatori in un vortice di azione, intrighi politici e libera esplorazione. L’ultimo capitolo della longeva serie di Assassin’s Creed è infatti ambientato nella Londra del 1868, città culla della Seconda Rivoluzione Industriale e quindi percorsa da incredibili mutamenti che stanno cambiando drasticamente il sistema politico, economico e sociale non solo della capitale britannica o della nazione, ma di tutto il continente europeo.

Assassin¿s Creed Syndicate

Sono passati infatti solo settant’anni dalla Rivoluzione francese che abbiamo vissuto attraverso gli occhi di Arno Dorian in Assassin’s Creed: Unity, ma l’impatto dell’introduzione delle macchine, dell’elettricità, dei prodotti chimici e del carbone ha dato vita a modifiche radicali che hanno segnato la vita di milioni di persone, nel bene e nel male. Di certo non è migliorato il rapporto tra le classi benestanti e gli operai che, trattati in pratica come schiavi legalizzati, decidono di riunirsi formando bande criminali nei bassifondi con le quali lottare, senza esclusione di colpi, contro il sopruso dei potenti. Una sfida difficile da vincere, almeno fino all’entrata in scena degli Assassini, risoluti a dare man forte ai più deboli e aiutarli a far valere i loro diritti con la creazione di quelli che possiamo considerare come i primi, storici, sindacati (Syndicate). La strada però sarà costellata di insidie e sangue, visto che i Templari, nemici storici degli Assassini, non staranno certo a guardare.

Assassin¿s Creed Syndicate è ambientato nella Londra del 1868

In questo contesto storico molto affascinante e che rappresenta un po’ il marchio di fabbrica della saga di Assasin’s Creed si inseriscono i due gemelli Jacob e Evie Frye. Jacob è il leader della banda di strada dei Rooks, oltre che un attaccabrighe ribelle e carismatico, dotato di un’agilità sorprendente e abilissimo nel combattimento corpo a corpo. Suoi fedeli compagni sono il tirapugni che ha nella mano destra e il guanto degli Assassini calzato sulla sinistra, al cui interno troviamo la mitica lama celata, un dardo avvelenato per liberarsi dei nemici dalla distanza e il nuovissimo rampino, strumento utilissimo per arrampicarsi in un attimo in cima agli edifici della città e spostarsi rapidamente tra di essi. Evie è la metà elegante e riflessiva dei due: maestra nell’arte della furtività, la ragazza può essere scelta liberamente dal giocatore per affrontare svariate missioni, sempre che lo sviluppo narrativo della storia non ci obblighi a usare per una quest specifica uno dei due.

Assassin¿s Creed Syndicate ha come protagonisti Jacob e Evie Frye

La diversità tra i due gemelli si riflette con decisione nel modo in cui approcciare una missione, donando ad Assassin’s Creed Syndicate una buona varietà nel gameplay. Decisamente meno resistente nel corpo a corpo, Evie stimola il giocatore a trovare vie alternative e soluzioni più raffinate per completare l’obiettivo assegnato, e queste soluzioni non sono mai uniche all’interno della partita, a tutto vantaggio della rigiocabilità. Ad esempio è possibile uccidere una corrotta nobildonna in tre modi diversi: rubando a un piccolo gruppo di guardie le chiavi di accesso alla magione per poi sgattaiolare fino alla stanza della signora, liberando un Assassino tenuto prigioniero e facendosi largo a suon di cazzotti oppure inscenando una cattura per muoversi nella fortezza come finti prigionieri.

Assassin¿s Creed Syndicate è un gioco open world d'azione e avventura

L’obiettivo principale di Assassin’s Creed Syndicate consiste nel guidare la propria banda alla conquista di Londra, sconfiggendo le coalizioni rivali, spesso formate da uomini potenti e privi di scrupoli. La mappa della città, infatti, è ricca di missioni secondarie tutte legate al concetto di “banda”, grazie alle quali far crescere la propria reputazione e aiutare il popolo a ottenere giustizia. La struttura open world del gioco stimola però anche la libera esplorazione e la partecipazione a molte altre attività collaterali, come i combattimenti di strada illegali, gare di velocità con le carrozze, rapine a treni, carrozze e battelli, missioni di infiltramento e liberazione dei bambini che lavorano come schiavi nelle fabbriche e tanto altro ancora. Oltre alla fase di esplorazione, resa ancora più varia e dinamica con la possibilità di usare sia il rampino che i già citati mezzi di trasporto come carrozze e treni, in Assassin’s Creed Syndicate abbiamo un rinnovato sistema di combattimento che riflette il periodo storico del gioco.

I combattimenti hanno nuove meccaniche in Assassin¿s Creed Syndicate

Scompaiono infatti spadoni e armi vistose, per dare spazio a strumenti offensivi più discreti, da mischia, visto che le lotte tra bande rivali a quei tempi erano all’ordine del giorno. E poiché gli scontri prevedono di doversela vedere con molti nemici contemporaneamente, il sistema di puntamento è stato rivisto per rendere più rapida e intuitiva la selezione dell’avversario che si desidera colpire quando costui è all’interno di gruppi numerosi di nemici. Da non dimenticare poi le contromosse e le rapide uccisioni multiple che possiamo eseguire nei panni di Jacob ed Evie, tanto letali quanto gratificanti da portare a termine con successo.

SCHEDA DEL GIOCO

Sviluppatore: Ubisoft
Produttore:
Ubisoft
Distributore:
Ubisoft
Genere:
Azione, avventura
Piattaforme:
PlayStation 4, Xbox One, PC (dal 19 novembre)

VIDEO