Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Hoverboard: la mobilità intelligente e divertente
21.12.2018 - Novità e anteprime

Hoverboard: la mobilità intelligente e divertente

Cos'è, come funziona e come scegliere un hoverboard, il veicolo elettrico per velocizzare gli spostamenti in città, senza inquinare

Gli hoverboard sono scooter autobilanciati. Molto piacevoli da utilizzare, anche se in prima battuta non risultano semplicissimi da guidare, nascondono al loro interno una buona dose di tecnologia. Il nome “hoverboard” è di uso comune ma non del tutto corretto: mentre gli hoverboard veri e propri sarebbero pensati per fluttuare a mezz’aria tramite sistemi basati sulla lievitazione magnetica, gli smart scooter che si trovano in commercio sono dotati di una piantana e due ruote indipendenti. Si potrebbero paragonare a un segway, un famoso dispositivo per il trasporto di una persona inventato qualche anno fa, caratterizzato però da un manubrio o barra di sostegno che arriva all’altezza delle braccia e generalmente costruito con una base di appoggio più ampia.
Dal punto di vista dell’uso quotidiano, dopo un periodo di vuoto normativo (fino ad ora, infatti, ad essere pignoli l’hoverboard non avrebbe potuto essere usato sulle strade), ci si sta avviando verso l’autorizzazione alla circolazione. Entro fine gennaio 2019 dovrebbe infatti essere pubblicato un decreto che autorizza la circolazione su strada anche per hoverbard, segway e monopattini elettrici.

Come funziona un hoverboard

A far muovere questi hoverboard (o smart scooter) sono le speciali ruote che rappresentano un concentrato di elettronica e di meccanica. Ciascuna contiene un motore e una serie di sensori che hanno il compito di rilevare velocità e inclinazione del mezzo.
Con il peso del guidatore che sale sullo scooter i sensori si attivano. I dati relativi ai suoi movimenti vengono inviati alla scheda di controllo con giroscopio, posta nella piattaforma di appoggio, e poi al cervello elettronico dello scooter, un piccolo computer che dopo aver elaborato tutte le informazioni comanda i motori delle ruote perché reagiscano velocemente nel modo e nella direzione indicata dal guidatore, determinando il numero di giri al minuto e la direzione (o angolo) di rotazione. La maggior parte degli hoverboard pesa 8-10 kg e monta ruote con un diametro variabile tra i 15 e i 25 centimetri.
Ad alimentare questi scooter è una batteria al litio che mediamente è in grado di ricaricarsi completamente in un periodo di tempo compreso tra 2 e 4 ore. L’autonomia di utilizzo si attesta tra i 60 e i 120 minuti, ma molto dipende dal modello e dalla velocità di crociera, che conviene modulare in base alla distanza da percorrere. Gli hoverboard sono adatti soprattutto a rendere più veloci e meno faticosi gli spostamenti in città, perché consentono di arrivare fino a una velocità pari a 15 km/h, doppiando abbondantemente la velocità media di una persona allenata a camminare. Tra le caratteristiche da guardare sempre quando si valuta l’acquisto di un hoverboard ci sono proprio l’autonomia, il tempo di ricarica e la velocità massima raggiungibile.

Hoverboard

Come si guida un hoverboard

Per non cadere da uno smart scooter è necessaria una buona dose di equilibrio: tutto viene affidato ai piedi e alla capacità di muoversi sulle due ruote sbilanciandosi abbastanza da attivarne i motori ma non troppo da cadere. Ogni piede “comanda” una ruota. Per partire bisogna chinarsi, spingendo verso il basso con la punta dei piedi: più si sposta il baricentro in avanti più aumenta la velocità, mentre per frenare basta esercitare una pressione decisa con i talloni. La parte più difficile forse è curvare e cambiare direzione. Per girare a sinistra, ad esempio, è necessario piegare in avanti il piede destro e indietro quello sinistro. Una manovra che comunque risulterà relativamente facile ai ragazzi di oggi (e di ieri) che abbiano confidenza con i tradizionali skateboard privi di motori e sensori. È bene ricordare che nonostante il mezzo sia auto-bilanciato e dotato di giroscopio, se si fanno movimenti bruschi l’hoverboard può bloccarsi e il suo pilota inevitabilmente cade. Con alcuni modelli è possibile attivare una modalità principiante che prevede velocità limitata a pochi chilometri all’ora, per fare pratica in tutta sicurezza. Molti hoverboard mettono poi a disposizione un’app, che permette di controllarne le prestazioni, come nel caso del Glyboard PRO 2 di TWODOTS descritto qui sotto.

TWODOTS Glyboard PRO 2

Glyboard Pro 2 è un veicolo elettrico a due ruote che garantisce 20 chilometri di autonomia e fino a 10 Km/h di velocità, per una portata massima pari a 120 Kg. Le ruote piene con cerchi di alluminio sono da 6,5 pollici e i sensori offrono un livello di accuratezza in grado di percepire movimenti e spostamenti all’interno di un range che va dai 15 ai 100 chili. I due motori sono da 350 W, a basso consumo, e la batteria di lunga durata da 4.400 mAh si ricarica totalmente in 3,5 ore. Ci sono poi due speaker Bluetooth per spostarsi in compagnia della propria musica preferita, mentre grazie all’applicazione TwoDots MoveYourFun, compatibile con la maggioranza dei dispositivi Android e iOS, è possibile controllare dallo smartphone tutte le informazioni necessarie a un viaggio confortevole e senza sorprese, come lo stato di carica della batteria, la velocità e il tragitto che si sta percorrendo. Per facilitare la guida, questo scooter è dotato di un meccanismo di auto-bilanciamento che entra in azione nel momento in cui si sale sulla pedana, muovendo le ruote in funzione del peso e della posizione dell’utilizzatore. Si tratta di un sistema molto comodo, con il quale però va presa confidenza prima di iniziare a viaggiare, esercitandosi da fermi a mantenere l’equilibrio sull’hoverboard. Resistente all'acqua, Glyboard PRO 2 è disponibile in 6 colorazioni, 5 delle quali a finitura lucida.

Hoverboard

NILOX DOC 2

Anche l’hoverboard DOC 2 di Nilox è dotato di un sistema di auto-bilanciamento per facilitarne l’uso e soprattutto alcune manovre più complicate come le curve. Sistema coadiuvato in questo caso dalla particolare forma degli pneumatici tassellati con diametro da 16,5 cm (6,5”) che regalano maggiore stabilità anche sui terreni parzialmente accidentati. Il DOC 2 infatti può muoversi su superfici non perfettamente lisce ed è in grado di percorrere senza difficoltà strade in leggera pendenza. Può raggiungere fino a 10 km/h di velocità e percorrere fino a ben 12 km con una sola ricarica.
Il suo rilevatore di pressione del peso, posizionato sui punti di appoggio dei piedi, è collegato a due led: il DOC quindi si illumina per permette agli utilizzatori di spostarsi segnalando automaticamente la propria presenza a biciclette e pedoni quando diminuisce la luce ambientale. La gamma è disponibile in 8 colori: nero, bianco, giallo, azzurro, rosso/blu, verde, rosso/bianco e rosso/nero. Volendo è possibile unire un accessorio pensato per trasformare l’hoverboard in un Kart così da viaggiare in posizione seduta e utilizzare le due leve per accelerare, frenare e curvare.

Hoverboard

iconBIT Smart Scooter 6.5

Lo Smart Scooter 6.5 di iconBIT è caratterizzato dal sistema di gestione energetica intelligente BMS, che offre una maggiore autonomia della batteria targata Samsung, in grado di ricaricarsi in due o tre ore al massimo: questo modello raggiunge una velocità massima pari a ben 15 km/h riuscendo a percorrere 20 chilometri con una sola ricarica.  Oltre all’auto-bilanciamento, Smart Scooter 6.5 è dotato della tecnologia “T/S Boost” per eseguire giri a 360° sul posto. La pedana in silicone con antiscivolo in rilievo aiuta a mantenere l’equilibrio di piedi e baricentro mentre le ruote in gomma piena di alta qualità da 6.5 pollici garantiscono la possibilità di muoversi agilmente sui terreni non perfettamente lisci. Cuore di questo hoverboard targato iconBIT sono due potenti motori da 700W che lo guidano su strade con pendenze fino a 15 gradi.

Hoverboard

TEKK HOVERBOARD 6,5

Anche l’Hoverboard 6,5 di Tekk permette di ruotare di 360°. L’autonomia si attesta in questo caso sui 15 km per ricarica mentre la velocità arriva a 12 km/h, da percorrere in compagnia della propria musica preferita grazie agli speaker Bluetooth integrati nel mezzo. Questo modello esiste in diverse colorazioni, alcune dedicate alle più importanti squadre calcistiche come la Roma, la Lazio o la Juventus, Può essere utilizzato in sicurezza anche dai ragazzi grazie alle ruote in gomma piena che dovrebbero garantire una maggiore stabilità indipendentemente dalle asperità del terreno. Dotato di due motori da 300 W, è equipaggiato da una batteria agli ioni di litio che promette di supportare fino a 1800 ricariche. Il mezzo è pronto per percorrere il massimo della distanza consentita dopo una ricarica di soli 150 minuti, e per non rischiare di restare a piedi basta controllare il segnalatore di stato della batteria. In ogni caso un allarme sonoro avvisa quando la batteria è scarica.

Hoverboard

L’alternativa per i bambini

Vengono annoverati tra i veicoli personali da utilizzare in città anche prodotti come il Razor Power Core E90 che è un monopattino elettrico studiato per i bambini. L’autonomia, benché si tratti di un giocattolo per bambini, raggiunge gli 80 minuti di uso continuato. Dotato di un motore a coppia elevata offre efficienza e affidabilità senza bisogno di alcuna manutenzione.
Una caratteristica da tenere sempre da conto quando si acquistano hoverboard e monopattini elettrici è il peso, anche perché altrimenti i più giovani non riuscirebbero a portare con sé e utilizzare con facilità il mezzo. Un telaio in acciaio, come quello del Razor, riesce a offrire allo stesso tempo resistenza e portabilità, anche se si attesta comunque sui 9 chili.

Hoverboard