Saints Row 4: Re-Elected, azione irriverente e senza freni su PS4 e Xbox One | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Saints Row 4: Re-Elected, azione irriverente e senza freni su PS4 e Xbox One
02.02.2015 - Novità e anteprime

Saints Row 4: Re-Elected, azione irriverente e senza freni su PS4 e Xbox One

Adrenalinico, politicamente scorretto, divertente: questi sono solo alcuni dei termini più azzeccati per descrivere Saints Row IV, l’ex DLC di Saints Row The Third poi guadagnatosi l’upgrade a titolo stand alone per via dell’enorme quantità di materiale sviluppato dai ragazzi di Volition. Dopo aver conquistato i giocatori di PlayStation 3 e Xbox 360, il gioco è adesso disponibile anche per PlayStation 4 e Xbox One, e per l’occasione è stato rinominato Saints Row 4: Re-Elected. Questa versione, oltre alle migliorie grafiche concesse dalle console di ultima generazione, comprende tutti i DLC usciti per il quarto capitolo più Gat Out of Hell, un’espansione che è possibile giocare indipendentemente dall’avventura principale.

Nel gioco ci si scontrerà nientemeno che con Satana

Per il resto a livello di trama nulla è cambiato: dall’epilogo del terzo capitolo e prologo del quarto, con il capo della gang di strada dei Saints Row capace di disarmare un razzo nucleare lanciato contro la Casa Bianca, prendono il via le assurde vicende di Saints Row 4: Re-Elected: il leader dei Saints è diventato addirittura Presidente degli Stati Uniti, giusto in tempo però per assistere all’invasione di una razza aliena che, in un baleno, riesce a soggiogare la popolazione terrestre e infilarla in una simulazione di realtà virtuale del tutto simile a quanto visto nel film The Matrix. Il Presidente riesce però a risvegliarsi e, grazie all’aiuto di Kinzie, sua ex responsabile ufficio stampa, mette in atto un piano per scardinare la realtà virtuale imbastita dagli invasori extraterrestri e riportare la normalità sulla Terra. In cosa consiste il piano? Sfasciare qualsiasi cosa e prendere a mazzate gli alieni fino a ricacciarli da dove sono venuti, ovvio! Teatro delle vicende è la già nota cittadina di Steelport, liberamente esplorabile come nei classici titoli open world e disseminata di missioni primarie e secondarie con le quali sbizzarrirsi, dando libero sfogo alle follie di gameplay ideate dai programmatori. Saints Row IV è infatti irriverente, volgare, caotico ma con un grande gusto per il citazionismo estremo di film, musica, libri e quant’altro provenienti dal ventennio d’oro degli anni ’80/’90, con situazioni sempre più paradossali da affrontare facendosi delle grandi risate e gustandosi i poteri e le abilità di cui è dotato il Presidente.

L'ironia regna sovrana in Saints Row IV

In questo quarto capitolo, infatti, grazie all’escamotage dell’essere inseriti in una simulazione virtuale, il protagonista può compiere super balzi, usare la telecinesi, congelare cose e persone e così via, sbloccando tali poteri man mano che si completano le varie missioni proposte e che si vanno a integrare con le mosse di combattimento per il corpo a corpo e alle armi da fuoco terrestri e aliene che entreranno a far parte dell’arsenale del Presidente. A tutto ciò si aggiunge poi la possibilità di guidare veicoli e velivoli di ogni genere, personalizzarli nelle officine sparse per la città e fare lo stesso con l’abbigliamento del protagonista, che può essere agghindato veramente nei peggiori modi possibili.

Le armi a disposizione del protagonista sono una più folle dell'altra

SCHEDA DEL GIOCO

Genere: Azione, avventura
Sviluppatore:
Volition, Inc
Produttore:
Deep Silver
Distributore:
Koch Media
Piattaforme:
PlayStation 4, Xbox One

VIDEO