Wolfenstein: The Old Blood, lotta senza fine contro i folli piani nazisti | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Wolfenstein: The Old Blood, lotta senza fine contro i folli piani nazisti
06.05.2015 - Novità e anteprime

Wolfenstein: The Old Blood, lotta senza fine contro i folli piani nazisti

Uscito senza troppo clamore a metà 2014, Wolfenstein: The New Order ha riportato in auge il glorioso brand Wolfenstein, considerato come il capostipite degli sparatutto in prima persona e precursore del mitico Doom. Merito dell'ottimo lavoro compiuto sia sotto il punto di vista tecnico che delle meccaniche di gioco da parte dei programmatori di MachineGames, che ora espandono l'universo di Wolfenstein con The Old Blood.

Wolfenstein: The Old Blood

Wolfenstein: The Old Blood è infatti un'espansione del titolo principale che si può però giocare anche senza possedere The New Order, disponibile per le console di ultima generazione e PC. Ambientato nel 1946, The Old Blood vede come cattivi protagonisti sempre i soliti nazisti, ormai in procinto di vincere la guerra grazie alle folli invenzioni partorite dagli scienziati del regime. L'unica speranza per l'umanità risiede nelle abilità sovrumane del massiccio B.J. Blazkowicz, il quale deve prima infiltrarsi nel Castello Wolfenstein per rubare le coordinate del complesso militare in cui si trova il generale Wilhelm “Deathshead” Strasse, e quindi recarsi fino alla città di Wulfburg seguendo le coordinate di cui è entrato in possesso per sventare un arcano piano messo in moto dagli scienziati nazisti, intenzionati a risvegliare poteri oscuri e antichi.

Wolfenstein: The Old Blood mischia stealth e fps

Similmente a The New Order, anche Wolfenstein: The Old Blood offre la possibilità di affrontare alcune sezioni di gioco in maniera silenziosa, sorprendendo i nemici alle spalle, oppure dando fiato alle molte armi da fuoco disponibili, una più spettacolare e potente dell'altra. Le armi, inoltre, possono essere assemblate e personalizzate in svariati modi, per creare strumenti di distruzione ad hoc. Menzione finale per la grafica, curata e spettacolare che migliora ulteriormente quanto già di ottimo fatto vedere dal precedente Wolfenstein: le animazioni sono fluide e realistiche grazie al motion capture, le texture del motore grafico id Tech 5 varie e definite e gli effetti speciali si sprecano.

Wolfenstein: The Old Blood ha ambientazioni suggestive

SCHEDA DEL GIOCO

Genere: Sparatutto in prima persona
Sviluppatore:
MachineGames
Produttore:
Bethesda Softworks
Distributore:
Koch Media
Piattaforme:
PlayStation 4, Xbox One, PC

VIDEO