Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Alien: Isolation, astuzia e furtività contro un nemico implacabile
27.10.2014 - Novità e anteprime

Alien: Isolation, astuzia e furtività contro un nemico implacabile

La saga di Alien, e soprattutto i primi due capitoli cinematografici, hanno da sempre affascinato il produttori di videogiochi, che a più riprese hanno portato su computer e console la lotta tra marine super addestrati e i micidiali xenomorfi partoriti dalla mente geniale e un po’ folle di H.R. Giger.Alien: Isolation ha però il merito di distaccarsi con forza dalle classiche meccaniche sparatutto in prima/terza persona per offrire ai videogiocatoriun titolo quanto più vicino possibile alle atmosfere cupe, claustrofobiche, di perenne tensione e costante fatalità del film capostipite di Ridley Scott.

Lo xenomorfo di Alien:Isolation

Grazie al pieno supporto di 20th Century Fox, i ragazzi di Creative Assembly hanno avuto accesso a moltissimo materiale grafico e concettuale originale, usato per creare le raffinate ambientazioni in cui si trova calata la temeraria Amanda Ripley, sbarcata sulla stazione spaziale Sevastopol per indagare sulla scomparsa della madre Ellen quindici anni dopo l’epilogo del primo lungometraggio. Aggirandosi per le varie aree che compongono la Sevastopol si rimane affascinati dal look retrò anni ’70 scelto per realizzare l’arredamento e tutte le apparecchiature elettroniche o meccaniche, da usare a nostro vantaggio per sopravvivere alla furia dell’Alien, ma non solo.

Amanda Ripley, la protagonista di Alien: Isolation

Lo xenomorfo non è infatti l’unica minaccia presente sulla stazione spaziale, con gruppi di predoni spaziali e androidi programmati per salvaguardare i segreti custoditi nella Sevastopol. Quale che sia la minaccia che Amanda si trova ad affrontare,la tattica migliore consiste sempre nel tenere un basso profilo, fare poco rumore e limitare l’uso della torcia così da minimizzare gli interventi dell’alieno, ottimamente realizzato dai grafici di Creative Assembly, bravi a donargli look e comportamenti da vero predatore semi-immortale, contro il quale il giocatore non può fare altro che scappare e nascondersi con l’unico obiettivo di lasciare, sano e salvo, la maledetta Sevastopol. Nonostante la visuale in prima persona, quindi, Alien: Isolation non è un classico sparatutto quanto unpuro survival horror dove il protagonista si trova calato nelle atmosfere terrificanti che rimandano al primo Alien cinematografico.

Il radar per individuare l'alieno

SCHEDA DEL GIOCO

Genere: Survival horror, azione, sparatutto
Sviluppatore:
Creative Assembly
Produttore:
SEGA
Distributore:
Halifax
Piattaforme:
Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4, PC

VIDEO

Prodotti correlati