Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Dead or Alive 5, botte da orbi tra bulli e pupe
03.10.2012 - Novità e anteprime

Dead or Alive 5, botte da orbi tra bulli e pupe

Dead or Alive 5

Nata nel lontano - videoludicamente parlando - 1996, la saga di Dead or Alive ha fin da subito catturato l'attenzione degli appassionati dei picchiaduro grazie a uno stile di gioco a metà tra Tekken e Virtua Fighter e, non dimentichiamolo, alle curve provocanti delle lottatrici disegnate dal Team Ninja.
In questa quinta incarnazione
ritroviamo oltre venti personaggi pescati da un po' tutte le edizioni precedenti, alcune new entry e anche qualche ospite speciale come Akira Yuki o Sarah Bryant, entrambi provenienti dal già citato Virtua Fighter.
Lo stile di combattimento di Dead or Alive si è sempre caratterizzato per la presenza di un mix bilanciato di colpi diretti, proiezioni e prese, da effettuare con maggiore efficacia dopo aver stordito l'avversario e poter così portare a termine combo prolungate o finalizzare al meglio le mosse spaciali – e particolarmente devastanti - che caratterizzano ogni personaggio.

Dead or Alive 5

Altro elemento di spicco della saga è sempre stato l'interazione con lo scenario, sovente sviluppato su più livelli e che, in questo quinto capitolo, assume un ruolo ancora maggiore nell'economia di ogni singolo scontro, potendo utilizzare elementi dello sfondo, come ad esempio un'automobile, per arrecare maggiore danno all'avversario.
Per rendere ogni scontro vario e incerto fino alla fine, i programmatori hanno inserito alcune mosse speciali, come il Power Blow, una sorta di colpo letale che è possibile effettuare solo quando l'energia del proprio lottatore scende sotto il 50%, ma che ha il difetto di essere tanto potente quanto lento da caricare, e che quindi deve essere usato con grande accortezza.
In Dead or Alive 5
è stato rivisto il sistema delle contromosse, ora più complesse da effettuare così da meglio bilanciare lo scontro tra giocatori che amano attaccare e quelli che invece stanno più sulla difensiva, rendendo tra l'altro questo quinto capitolo accessibile e divertente per i neofiti ma anche molto stimolante e complesso da padroneggiare per i fan della serie. 

Dead or Alive 5

Oltre alla grafica che sfrutta a fondo la potenza di Xbox 360 e PlayStation 3, mettendo sul piatto fondali ricchi di elementi animati e personaggi ben modellati sia sotto il profilo dei poligoni che quello delle texture in HD, Dead or Alive 5 offre interessanti modalità di gioco tra cui l'Online Dojo dove allenarsi con altri amici più esperti perfezionando la conoscenza delle mosse più efficaci del proprio lottatore preferito, oppure la modalità multiplayer fino a 16 giocatori con supporto alla chat vocale.

SCHEDA TECNICA - Dead or Alive 5

Genere: Picchiaduro
Sviluppatore: Team Ninja
Distributore: Tecmo Koei
Giocatori: 1 - 2
Lingua audio: inglese
Lingua testi: italiano
Lingua manuale: italiano
Piattaforme: PlayStation 3, Xbox 360
PEGI: 16+