Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

L'E3 di Microsoft è tutto dedicato ai giochi per Xbox One
10.06.2014 - Novità e anteprime

L'E3 di Microsoft è tutto dedicato ai giochi per Xbox One

Durante le ultime settimane che hanno preceduto la fiera dell’E3, ovvero l’Electronic Entertainment Expo, la più importante manifestazione dedicata ai videogiochi che si tiene ai primi di giugno a Los Angeles, Microsoft ha ribadito più volte che questo sarebbe stato un evento completamente dedicato ai giochi. Un’affermazione pienamente confermata da una presentazione di 90 minuti tutta scandita da trailer e sezioni di gioco in tempo reale dei migliori titoli in uscita in esclusiva e non per Xbox One. Disponibili a partire dal prossimo autunno, con alcuni pezzi grossi che monopolizzeranno invece la seconda parte del 2015, i giochi per Xbox One si dividono tra riedizioni di classici Xbox, novità assolute e seguiti dei migliori titoli tripla A usciti su Xbox 360.


Grandi applausi sono scrosciati in sala all’annuncio dell’attesa Halo: The Master Chief Collection per Xbox One, che raggruppa tutti i capitoli della saga con protagonista Master Chief in un’unico cofanetto da collezione, contenente quindi Halo: Combat Evolved Anniversary, Halo 2 Anniversary, Halo 3 e Halo 4. I giochi offriranno grafica rimasterizzata in Full HD a 60 fps e server dedicati per il multiplayer, che potrà contare su oltre 100 mappe fedeli alle versioni originali e sei mappe inedite incluse in Halo 2 Anniversary. Nel cofanetto sarà inoltre presente Halo: Nightfall, un’originale serie TV live-action di Halo creata in collaborazione con il produttore esecutivo Ridley Scott e diretta da Sergio Mimica-Gezzan (Battlestar Galactica, I Pilastri della Terra, Heroes) e un’anteprima al beta multiplayer di Halo 5: Guardians. Proseguendo con le esclusive Xbox One, è stato il turno di Forza Horizon 2 di Turn 10 Studios e Playground Games. Lo scorcio di gameplay in anteprima portato in fiera ha sottolineato la vastità del mondo open-world del gioco, regolato da cicli atmosferici e alternanza giorno-notte, il tutto mostrato con impeccabile grafica Full HD. C’è stato poi spazio anche per una bella sorpresa dedicata ai possessori di Forza Motorsport 5 e Dead Rising 3. I primi, a partire dal 9 giugno, potranno scaricare la pista del Nürburgring, presente nella sua versione combinata completa e riprodotta con precisione maniacale, mentre per Dead Rising 3 è disponibile per il download la Super Ultra Dead Rising 3 Arcade Remix Hyper Edition, ovvero una delirante modalità co-op arcade a quattro giocatori che permette di vestire i panni dei più celebri personaggi Capcom e usarli per eliminare zombie a ripetizione.


Che il multiplayer sia sempre più una componente fondamentale nell’economia di un gioco di nuova generazione lo dimostrano i tantissimi titoli che basano il proprio gameplay sulla collaborazione online e offline tra due o più amici, come ad esempio Fable: Legends, la cui beta disponibile nell’autunno di quest’anno offrirà un’esperienza multiplayer online fino a quattro giocatori ai quali si aggiunge, per la prima volta, un Evil Mastermind, ovvero il capo di tutti i nemici, anch’esso controllabile da un quinto giocatore. Altro giro, altro gioco multiplayer: Crackdown torna su Xbox One con una campagna tutta nuova e giocabile in cooperativa, così come è tutto da riscoprire il remake del classico action giapponese per Xbox Phantom Dust.


Come detto in apertura non sono mancati giochi inediti, o nuove IP (Intellectual Properties), come si dice in gergo. Decisamente scanzonato e contraddistinto da un’azione travolgente è Sunset Overdrive, curato dagli Insomniac Games, bravi a sfruttare Xbox One per portare su schermo esplosioni particellari a profusione, ambientazioni colorate e mostri spettacolari, oltre a un protagonista strafottente e dal grande carisma. Scalebound è invece la novità targata Platinum Games, creatori degli action Bayonetta e Vanquish, che mette il giocatore nei panni di un guerriero capace di trasformare il proprio corpo in un’armatura invincibile e di cavalcare draghi per combattere nemici dalle dimensioni esagerate. Non sono poi mancati giochi indipendenti o comunque sviluppati da software house di dimensioni contenute ma non per questo incapaci di stupire la platea, anzi: i Moon Studios hanno incantato con lo stile grafico particolarissimo dell’avventura a scorrimento Ori and the Blind Forest, disponibile anche per Xbox 360 e PC, similmente all’affascinante stile sfoggiato da INSIDE di Playdead, creatori del pluripremiato LIMBO. Rimanendo in tema di giochi particolari, continua la fase di sviluppo di Project Spark, il “gioco creatore di giochi” che si è mostrato con nuove ambientazioni, modalità di gameplay e un personaggio carismatico come Conker.

 


Hanno chiuso l’incalzante presentazione Microsoft i trailer e le dimostrazioni di svariati giochi multipiattaforma tanto attesi quanto spettacolari: Crystal Dynamics ha mostrato un minuto di sequenze di gioco di Rise of the Tomb Raider, in uscita nel 2015, Activision ha spinto sull’acceleratore aprendo la conferenza Microsoft con il suo Call of Duty: Advanced Warfare, i cui contenuti aggiuntivi saranno disponibili in anteprima per Xbox, Electronic Arts e BioWare hanno mostrato il nuovo trailer di Dragon Age: Inquisition, con Xbox che godrà anche in questo caso di un’anteprima temporale per quanto riguarda il DLC per giocatore singolo, mentre 2K e Turtle Rock Studios hanno confermato le ottime impressioni ricavate sinora dallo sparatutto in prima persona cooperativo Evolve, che si arricchisce di un nuovo nemico utilizzabile dal giocatore e chiamato Kraken. Non è mancata Ubisoft, che ha mostrato la modalità cooperativa online per quattro giocatori di Assassin’s Creed Unity e ha alzato ulteriormente la temperatura nell’auditorium con un’eccellente sequenza di gioco in tempo reale di Tom Clancy’s The Division, in uscita nel 2015. Impressioni sicuramente positive infine anche per The Witcher 3: Wild Hunt, che si è mostrato con una sessione di gioco in cui sono state enfatizzate le ramificazioni della storia, la vastità del mondo e la versatilità del sistema di combattimento.

Video