Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

Xbox One: videogiochi next-gen e intrattenimento tutto in uno
22.11.2013 - Novità e anteprime

Xbox One: videogiochi next-gen e intrattenimento tutto in uno

Console da gioco potente e versatile ma anche centro di intrattenimento a tutto tondo con il quale comunicare, essere social e gestire i più svariati contenuti audiovisivi: questo è Xbox One, device next-gen di Microsoft che punta a diventare un punto fermo del salotto di casa degli appassionati di tecnologia a tutto tondo, e non solo di gaming. Certo, i videogiochi ricoprono un ruolo di primissimo piano in Xbox One, come dimostra la forte line-up di titoli disponibili il giorno di lancio della console, a cui si aggiungono svariati giochi multipiattaforma "tripla A" - gli equivalenti dei blockbuster cinematografici - che vanno a completare un catalogo ricco e vario. Largo quindi a esclusive quali Ryse: Son of Rome, Forza Motorsport 5, Dead Rising 3 e Zoo Tycoon, a cui si affiancano multipiattaforma di spicco come Call of Duty: Ghosts, Battlefield 4, Assassin’s Creed 4: Black Flag, FIFA 14 e NBA 2K14.

Al di là della potenza di cui è dotata la console, che le consente di gestire grafica HD con texture incredibilmente definite ed effetti speciali di nuova generazione, Xbox One offre tutta una serie di funzioni esclusive in grado di proiettarla con ancora più forza nell’entertainment next-gen. Innanzitutto c’è il nuovo Kinect, più potente e preciso nel rilevare i movimenti dei giocatori presenti nella stanza, anche quando la luce ambientale è poca, e perfettamente integrato con Xbox One tanto da porsi come naturale emanazione della console, con la quale lavora in simbiosi sfruttando i comandi impartiti dall’utente tramite voce o gesti. Un semplice "Xbox vai a Music" consente di scegliere quale album musicale riprodurre, mentre "Xbox esegui Forza Motorsport 5" lancia in un istante il gioco di corsa dei Turn 10. La gestione di più profili giocatore è resa intuitiva al massimo grazie al rilevamento biometrico di Kinect, che riconosce automaticamente l’utente che si siede davanti alla console e ne carica il relativo profilo, compresi i contatti Skype e la dashboard personalizzata. 

La potenza di Xbox One viene sfruttata alla perfezione dalle funzioni Instant Resume e Instant Switching, che consentono di passare da un’applicazione all’altra in un istante, che si tratti di un gioco, della conversazione via Skype o della partita in onda in TV, anche qui potendo sfruttare i comandi vocali di Kinect. Proprio l’ambito televisivo è stato particolarmente curato da Microsoft in fase di progettazione di Xbox One, dotata infatti di una porta HDMI in ingresso alla quale collegare un qualsiasi decoder esterno - ad esempio del digitale terrestre o della pay TV satellitare - per fondere l’ambiente televisivo con quello prettamente videoludico.


Gaming e condivisione convivono invece grazie a Game DVR e Upload Studio, con i quali registrare un video del gioco in esecuzione oppure sceglierne uno sfruttando il buffer video di cinque minuti realizzato automaticamente da Xbox One, e poi condividerlo con i propri amici, magari dopo averlo abbellito con i filtri creativi messi a disposizione da Upload Studio. E se la chiacchiera con gli amici su Skype si sovrappone alla partita in multiplayer a Forza Motorsport 5 nessun problema: basta dire "Xbox, Snap Forza Motorsport 5", e il gioco di guida si avvierà a fianco di Skype grazie alla funzione Snap, che permette di affiancare a schermo due applicazioni diverse in un perfetto multitasking di nuova generazione.

A tenere sotto controllo le app installate ci pensa OneGuide, la guida tutto-in-uno di Xbox One, grazie alla quale organizzare i contenuti della console in Preferiti e avere sempre una panoramica organizzata dei contenuti disponibili nella sezione app video, in cui saranno presenti sin dal giorno di lancio le applicazioni di Mediaset Premium ed Eurosport. Infine, non poteva mancare l’integrazione di Xbox One con i device portaili quali smartphone e tablet mediante Xbox SmartGlass (per Windows 8, Windows RT, Windows Phone, Apple iOS e Android), la companion app con la quale gestire e visualizzare da remoto i contenuti presenti su Xbox One e potenziare l’esperienza di gioco usando lo schermo del device portatile. Per sfruttare alcune di queste funzionalità sarà necessario effettuare l’iscrizione a Xbox Live Gold, il portale online di Microsoft dedicato all’intrattenimento che, a fronte di una piccola quota annuale, espande ulteriormente la quantità di contenuti e risorse a cui attingere con la propria Xbox One.

VIDEO