Microsoft Office 2016, la produttività personale si evolve sotto il segno della collaborazione | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

Microsoft Office 2016, la produttività personale si evolve sotto il segno della collaborazione
24.09.2015 - Novità e anteprime

Microsoft Office 2016, la produttività personale si evolve sotto il segno della collaborazione

La celebre suite di Microsoft per la produttività personale si rinnova con la recente versione Office 2016, che mette a disposizione versioni migliorate e ottimizzate delle app desktop per Windows tra cui Word, PowerPoint, Excel, Outlook, OneNote, Project, Visio e Access. Queste app si integrano alla perfezione sia con Windows 10 che con la piattaforma cloud Office 365, il servizio in abbonamento che assicura app sempre aggiornate all’ultima versione e funzioni extra come lo spazio di storage online OneDrive. L’aspetto sul quale però Microsoft ha lavorato maggiormente per rendere ancora più evoluto Office 2016 è quello della collaborazione, per consentire agli utenti di lavorare in team in modo efficace.

Word 2016

In Word, probabilmente il programma più famoso di Office, debutta la funzione di co-authoring grazie alla quale è possibile apportare modifiche a un testo condiviso con altre persone e vedere in tempo reale anche i cambiamenti che costoro stanno eseguendo, magari sfruttando la comunicazione vocale o testuale di Skype, programma che adesso è integrato in ogni singola app del pacchetto Office 2016. La funzione di co-authoring sarà in seguito disponibile anche in PowerPoint e OneNote. Oltre alla collaborazione, Office 2016 punta a migliorare la produttività personale con funzioni intelligenti in grado di semplificarci il lavoro.

Nuovi grafici in Excel 2016

In Outlook 2016, ad esempio, la casella di posta in entrata rimuove automaticamente le mail con bassa priorità e mette in evidenza quelle più importanti, consente di condividere documenti allegati con un click e di effettuare ricerche veloci e puntuali con la funzione di ricerca rapida. Excel 2016, invece, include ora la possibilità di inserire nuove tipologie di grafici per rendere più d’impatto ed efficaci i propri dati, con tutte le funzioni di Office 2016 che possono essere trovate con facilità grazie alla funzione Tell Me. Nuova e “cloud” anche la lista dei documenti recenti, che include sempre la versione più recente del documento appena chiuso indipendentemente dalla piattaforma usata per lavorarci: Office Online, Office Mobile o Office 2016 desktop.

Smart Lookup in PowerPoint 2016

Come detto in apertura, Office 2016 si integra alla perfezione con la piattaforma Office 365, che per l’occasione si arricchisce della funzione Office 365 Planner, disponibile a partire dal prossimo trimestre, con la quale i team di lavoro possono organizzare e assegnare compiti, creare nuovi piani, fissare scadenze e aggiornare lo stato dei progetti in corso con grafici e notifiche via mail. Le nuove app Office 2016, oltre a integrarsi alla perfezione con le app mobili per tutte le piattaforme, possono essere già scaricate da tutti gli abbonati a Office 365 e sono disponibili in versione pacchettizzata per Mac e PC con Window 7 o sistemi operativi successivi. Gli aggiornamenti automatici per gli utenti consumer e le piccole imprese partiranno invece dal prossimo mese.

Co-authoring in word 2016

Prodotti correlati