Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

Sony investe nel futuro con prodotti dall'elevato contenuto tecnologico
04.04.2018 - Novità e anteprime

Sony investe nel futuro con prodotti dall'elevato contenuto tecnologico

Per continuare ad essere all’avanguardia è indispensabile continuare ad investire in ricerca e sviluppo, come sta facendo Sony nel video e nella Intelligenza Artificiale.

LA POTENZA DIVENTA ULTIMATE

I TV Sony della gamma 2018 hanno come cuore i potenti processori X1 Extreme, ma Sony sta già lavorando su una nuova generazione di processori, denominati X1 Ultimate. I primi prototipi si sono già intravisti nel CES 2018 di Las Vegas, e promettono performance ancora superiori in fatto di risoluzione, frame rate ma anche capacità di restituire luminosità e dettagli. Questi processori destinati agli schermi TV Sony sono accreditati di potenze doppie rispetto agli attuali processori, e possono consentire così di aumentare la risoluzione (ad esempio raggiungendo gli 8K, ovvero quattro volte quella dei 4K) ed essere pronti per qualunque funzione presente o futura. Proprio la capacità di essere “a prova di futuro” sarà una delle armi vincenti dei processori X1 Extreme, che ad esempio potrà essere capace di migliorare la luminosità fino all’incredibile valore di 10.000 nits, almeno cinque volte superiore ai migliori schermi attuali; un valore che rappresenta il massimo previsto dalla specifiche HDR. Una luminosità di questo genere, magari abbinata proprio alla risoluzione 8K, permette una definizione dei punti di luce assoluta, persino abbagliante, e riuscire a rendere questi dettagli al massimo con così tanti punti di risoluzione richiede obbligatoriamente una elevata potenza di calcolo, come permesso dagli X1 Ultimate.

X1 Ultimate

AI X ROBOTICS: IL ROBOT ARRIVA IN CASA

Un altro settore dove la tecnologia sta facendo passi da gigante è quello dell’intelligenza artificiale (AI - Artificial Intelligence). In questo segmento Sony sta lavorando duramente e lo dimostra la presentazione dei sistemi AI X Robotics, che hanno proprio lo scopo di avvicinare la tecnologia robotica non solo agli esperimenti di punta ma anche alla vita e ai prodotti di tutti i giorni. Il lavoro non è roba da poco: basti pensare ad AIBO, il cane robot a cui Sony lavora fin dal 1999 e che è servito da piattaforma per molti esperimenti successivi. Negli ultimi anni alcuni prodotti hanno dimostrato le potenzialità dell’AI, come ad esempio la funzione di riconoscimento facciale presente nelle fotocamere e nelle console PlayStation, o le tecnologie applicate nel settore automotive. Ora Sony è pronta a portare le sue migliori tecnologie AI su altri prodotti, come incorporare la realtà aumentata negli smartphone Xperia (tecnologia SmartAR), o il kit KOOV di mattoncini programmabili, che permettono di essere combinati per creare gadget e macchine capaci di funzionare, come veri e propri robot animati.