Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

AMD a tutto campo con le piattaforme Temash, Kabini e Richland per device portatili e PC desktop
31.07.2013 - Novità e anteprime

AMD a tutto campo con le piattaforme Temash, Kabini e Richland per device portatili e PC desktop

AMD Temash Kabini e Richland

AMD ha rinnovato nel corso della prima metà del 2013 buona parte della sua linea di APU, ovvero Unità di Elaborazione Accelerata (Accelerated Processing Unit) caratterizzata dall’unione, sulla stessa piastrina di materiale semiconduttore, sia della CPU che della GPU, quindi sia dell’unità di calcolo che di quella grafica, a tutto vantaggio dei consumi e della velocità di trasmissione dati tra i componenti.
Le APU hanno come naturale mercato di utilizzo quello delle soluzioni ultraportatili e ultra-low power come tablet, notebook supersottili, trasformabili e convertibili. Ecco quindi che la proposta AMD per questi settori si concretizza nelle APU a 28 nanometri della gamma Temash e Kabini, entrambe basate sull’architettura Jaguar dei core x86 e su quella GCN - Graphics Core Next per la sezione grafica, utilizzando parte delle soluzioni sviluppate da AMD per le console next-gen Xbox One e PlayStation 4, anch’esse costruite intorno a un’architettura Jaguard x86 a otto core.
Le APU Temash serie A6/A4 sono pensate per notebook dove bilanciare prestazioni e consumi ridotti e riescono a scendere a un consumo minimo di soli 3,9 Watt, mentre Kabini serie E è un’APU a bassissimo consumo per tablet e notebook ultra-sottili/convertibili che, nella sua versione più spinta, arriva a 25 Watt di consumo.
Tra le caratteristiche più interessanti incorporate da Temash e Kabini figura il supporto al video UltraHD a 2.160p in uscita utilizzando connessioni HDMI o DisplayPort, compatibilità con Wi-Fi Miracast, supporto a funzioni di risparmio energetico video quali self-refresh DisplayPort e Dynamic self-refresh e possibilità di utilizzare la modalità Eyefinity su due display.

AMD Temash Kabini e Richland

La terza APU di AMD, nome in codice Richland, è invece un’evoluzione di Trinity per il settore dei PC desktop - soprattutto all-in-one - e notebook che puntano a performance più avanzate. Prodotta a 32 nanometri, offre fino a quattro core x86, GPU AMD e tecnologie proprietarie di riconoscimento dei gesti e del volto, per comandare il computer con grande naturalezza dimenticandosi di mouse e tastiera.
Richland non rappresenta una rivoluzione in casa AMD, quanto più fa da traghettatore verso la nuova architettura Kaveri, prevista nel secondo semestre dell’anno. All’interno della serie Richland, AMD ha posto il focus sulla sua soluzione AMD Elite A per PC desktop, con il top di gamma rappresentato dall’APU quad-core A10-6800K, dotata di supporto a memorie DDR 3 a 2133/1866 MHz, grafica Radeon HD 8670D, consumo di 100 Watt, velocità di clock dei core del processore di 4.1GHz e utilizzo dello stesso socket FM2 per la massima compatibilità con le motherboard esistenti sul mercato e la facilità di upgrade.

AMD Temash Kabini e Richland