Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

Apple WWDC 2015, novità software a tutto tondo con iOS 9, Mac OS X El Capitan, watchOS 2 e la sorpresa Apple Music
09.06.2015 - Novità e anteprime

Apple WWDC 2015, novità software a tutto tondo con iOS 9, Mac OS X El Capitan, watchOS 2 e la sorpresa Apple Music

Come ogni anno ai primi di giugno il Moscone Center di San Francisco ha ospitato il WWDC - Worldwide Developers Conference, evento dedicato agli sviluppatori durante il quale Apple svela, principalmente, le sue ultime novità software. In questa ventiseiesima edizione il piatto si è rivelato particolarmente ricco con iOS 9, Mac OS X El Capitan, watchOS 2 e la “one more thing” della serata, Apple Music.

Apple Music debutta il 30 giugno

Partiamo proprio da Apple Music, il servizio musicale in streaming con il quale Apple vuole conquistare un mercato ricco di competitor e in rapidissima evoluzione. Per dare corpo ad Apple Music, la casa di Cupertino è partita da Beats Music, il servizio di streaming lanciato da Dr. Dre e Jimmy Iovine che ha acquisito l’anno scorso, inserito nell’ecosistema della mela così da creare non solo un servizio di streaming ma una vera e propria piattaforma dedicata alla musica. In Apple Music si trova la propria musica presente nella Libreria di iTunes, quella disponibile dal catalogo in streaming, playlist scelte dagli editori di Music, la radio Beats1 aperta 24 ore su 24 con alcuni dei migliori DJ internazionali e un social network, chiamato Connect, per costruire un legame diretto tra fan e artisti. Uno degli aspetti più interessanti di Apple Music è la sua disponibilità non solo per i device Apple, nel quale è integrato nell’app Musica di iOS e nel nuovo iTunes per computer Mac, ma anche in iTunes per Windows e su Android con l’app che verrà lanciata in autunno. Per iTunes e iOS il debutto di Apple Music è fissato per il 30 giugno, con tre mesi di ascolto gratuito e due piani di abbonamento da poter sottoscrivere, uno per singolo utente e uno family per dare accesso a sei ascoltatori contemporaneamente.

Apple Music unisce iTunes con la musica in streaming, e altro ancora

Passiamo a iOS 9, un fondamentale tassello nell’ecosistema Apple. Con iOS 9 Apple ha puntato su una maggiore autonomia, più sicurezza, app rinnovate e un Siri più evoluto. Disponibile in autunno contestualmente al lancio dei nuovi iPhone, iOS 9 sarà installabile sui dispositivi portatili Apple che già fanno girare iOS 8, anche se maggiori specifiche sulla compatibilità verranno comunicate più avanti nell’anno. Dicevamo di Siri, che prendendo spunto dalle abilità di Google Now di Android e Cortana di Microsoft e diventa un assistente personale proattivo, ricorda all’utente azioni da compiere partendo da una nota vocale in base all’ora o la posizione in maniera dinamica e aggrega i più svariati dati presenti sul telefono per anticipare informazioni e dare consigli all’utente, come l’orario di partenza per raggiungere l’aeroporto in base al traffico attuale, o che mezzi prendere per l’appuntamento appena ricevuto via SMS.

iOS 9 ha tante nuove funzioni e app rinnovate

Interfaccia ottimizzata e prestazioni grafiche superiori sono invece le due principali novità della prossima versione di Mac OS X, chiamata El Capitan dal nome del famoso monte all’interno del parco di Yosemite e si pone più come un affinamento che come uno stravolgimento di Max OS X Yosemite uscito l’anno scorso. Apple ha rivisto Spotlight, capace di compiere ricerche con linguaggio naturale in qualsiasi programma in cui compare la sua barra di ricerca, Mail ha nuove gesture, nuova modalità a tutto schermo e tab multiple, ed è possibile affiancare con lo split screen due finestre a tutto schermo sul desktop, anche di dimensioni non paritetiche. L’aggiornamento gratuito a El Capitan sarà disponibile questo autunno.

Mac OS X El Capitan è più veloce e ottimizzato per la grafica

Chiudiamo infine questa panoramica sul WWDC 2015 con watchOS 2, ovvero il nuovo sistema operativo per Apple Watch, mostrato in anteprima agli sviluppatori presenti all’evento. WatchOS 2 consentirà agli sviluppatori di terze parti di realizzare app native per Apple Watch, attingendo a maggiori risorse dell’orologio come microfono, altoparlante, accelerometri, taptic engine e così via, a tutto vantaggio della completezza dell’applicazione. In watchOS 2 saranno disponibili nuovi quadranti, sarà possibile usare foto come sfondi, album di foto o filmati time lapse, con Time Travel si potranno vedere eventi programmati nel prossimo futuro semplicemente ruotando la Corona Digitale e molte delle app native riviste in iOS 9 saranno pienamente supportate e aggiornate anche in watchOS 2. L’aggiornamento gratuito per Apple Watch è previsto in uscita questo autunno.

watchOS 2 consente agli sviluppatori di realizzare app più complete e complesse