Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

Windows 10, scopriamo le principali novità del nuovo sistema operativo di Microsoft
01.09.2015 - Guide e tutorial

Windows 10, scopriamo le principali novità del nuovo sistema operativo di Microsoft

Il 29 luglio è uscito Windows 10, il sistema operativo della svolta per Microsoft, in grado di dare vita a un ecosistema di dispositivi fissi e portatili tutti dotati di un’interfaccia uniforme con la quale godere di un’esperienza d’uso condivisa, che si tratti di smartphone, tablet, PC desktop, notebook, console da gioco e tanto altro ancora. Il cerchio si chiuderà infatti entro la fine di quest’anno con il lancio di Windows 10 Mobile per gli smartphone dotati di Windows Phone 8.1 e della versione per Xbox One. Il primo mattone, quello più importante, è però già qui, ed è gratuito, visto che tutti i possessori di un computer desktop o notebook con già installato Windows 7/Windows 8.1 e di un tablet con Windows 8.1 potranno effettuare l’aggiornamento in maniera semplice, guidata e, appunto, a costo zero.

Windows 10, tasto Start su PC desktop

Ma come funziona l’update? Tutti i possessori di una versione originale di Windows 7 o Windows 8.1 possono passare al nuovo sistema utilizzando l’opzione di aggiornamento gratuito, che rimarrà disponibile fino al 28 luglio 2016. Una volta installato gratuitamente Windows 10 potremo utilizzare liberamente il sistema operativo anche dopo il primo anno di commercializzazione, senza alcun esborso aggiuntivo. Le novità introdotte da Windows 10 sono molte, grandi e piccole, tanto che Euronics ha realizzato una guida pratica disponibile per un periodo limitato e riservata a tutti coloro che hanno acquistato un PC con Windows nei suoi Punti Vendita (maggiori informazioni su http://windows10.euronics.it/), quindi noi qui ci limiteremo a porre l’accento sulle novità principali.

Windows 10 su tablet e smartphone

Partiamo dal protagonista indiscusso di Windows, ovvero il tasto Start, che in Windows 10 è stato completamente ripensato per offrire un’ottima esperienza d’uso sia con sistemi di puntamento classici come mouse e tastiera che con gli schermi touch. Appena avviato il computer e superata la schermata di blocco, ci troviamo infatti di fronte al desktop di Windows 10, classico, ma fino a un certo punto. Basta cliccare o toccare l’icona di Windows posta in basso a sinistra per aprire il menu Start, che si presenta diviso in due sezioni: a sinistra si trova un elenco delle applicazioni più usate e delle ultime installate, elenco che può essere espanso per mostrate tutte le app installate, mentre nella sezione di destra compaiono le icone e i riquadri animati dai quali possiamo avviare le applicazioni di uso più comune, bene in evidenza grazie alle icone grandi e facili da selezionare anche con uno schermo sensibile al tocco. Quando poi ci troviamo in modalità tablet, il menu Start viene automaticamente ridimensionato fino a coprire l’intero schermo mentre con i device 2-in-1, come Surface, possiamo decidere che Windows 10 passi automaticamente da modalità tablet a modalità desktop quando attacchiamo/sganciamo la tastiera. Versatile come mai prima d’ora, Windows 10 risponde con fluidità a molteplici input: mouse e tastiera, pennini, gesture, tocchi e comandi vocali, da usare in maniera naturale a seconda delle esigenze del momento. Inoltre, i dispositivi dotati di hardware dedicato, possono contare su Windows Hello, il sistema di riconoscimento biometrico di Windows 10 che migliora la sicurezza del sistema attraverso la capacità di riconoscimento facciale e delle impronte digitali.

Windows 10 su tablet

L’esperienza d’uso con Windows 10 è cucita su misura di noi utenti grazie all’integrazione di Cortana, l’assistente personale di Windows Phone ora integrata in questa decima versione per offrire la sua potenza nella ricerca di informazioni a 360°, quindi non solo all’interno di file, app e documenti presenti nel PC ma anche su internet, mettendo in rilievo le informazioni più interessanti secondo le nostre abitudini di ricerca. Ma Cortana è molto più che un evoluto motore di ricerca: basta interagire con lei per fissare un appuntamento o un promemoria, leggere le notizie del giorno e aiutarci a ricordare le cose. Grazie al nuovo Centro notifiche è poi semplice tenere sotto controllo le notifiche inviateci dal sistema operativo e quelle provenienti dalle app abilitate, come ad esempio quella di Facebook, oltre che compiere altre operazioni come entrare in modalità tablet, abilitare la geolocalizzazione o avviare il Pannello di controllo. Come ulteriore plus di Windows 10, il passaggio da una versione precedente di Windows al nuovo sistema operativo è reso assolutamente indolore grazie alla completa compatibilità con tutti i programmi che già abbiamo installato. In più Windows 10 permette di far funzionare un’applicazione moderna anche in finestra e non solo a schermo intero come in Windows 8, così da poter continuare a visualizzare il desktop di Windows e le altre applicazioni aperte.

Gigantic, gioco per Xbox One e Windows 10

Windows 10 sa poi essere incredibilmente produttivo con l’introduzione dei desktop virtuali. Il multi-tasking infatti diventa ancora più potente con la possibilità di dedicare a ogni app o programma un suo desktop e di poterne creare quanti se ne desiderano, da richiamare poi velocemente premendo il tasto Windows+Tab sulla tastiera. Una grande comodità, ad esempio, per chi lavora nel campo multimediale che adesso può tenere tutti i programmi di fotoritocco in un desktop, quelli di montaggio video in un altro e quelli più generici come il browser o la posta elettronica in un altro ancora, a tutto vantaggio dell’ordine e della produttività. Strettamente legato alle app c’è lo Store di Windows 10, ossia il negozio online nel quale trovare tantissimi programmi con i quali espandere le funzionalità del sistema operativo. Sullo Store è possibile trovare tre tipologie di app: desktop, Modern e Universal., tutte supportate da Windows 10 ma diverse tra loro. Le app desktop sono app che possono essere installate sulla maggior parte dei sistemi su cui è installato Windows, compresi dispositivi meno recenti con Windows 7 o Windows Vista, le app Modern possono possono essere installate solamente dal Windows Store su sistemi Windows 8, Windows 8.1 o Windows 10 e infine le app Universal sono le app Modern ottimizzate per funzionare in maniera universale su qualsiasi sistema Windows 10, che si tratti di un computer, un tablet o uno smartphone.

Windows 10

Un sistema operativo, tanti device: così può essere riassunto il funzionamento di Windows 10, coerente e omogeneo su PC, tablet e smartphone grazie a funzioni come Continuum, che permette di usare su smartphone e apparecchi con display più grandi applicazioni che adattano il loro contenuto allo schermo utilizzato, così da offrire, come il nome lascia ben intendere, una continuità di visualizzazione dell’interfaccia e di altre funzioni anche cambiando tipologia di device. Maggiori informazioni e dettagli su questa interessante funzione saranno disponibili più avanti, man mano che ci avvicineremo all’uscita di Windows 10 Mobile, prevista entro la fine di quest’anno. Questa versatilità e continuità di utilizzo si riflette anche nelle app preinstallate, tutte ottimizzate nel segno della semplicità d’uso e dell’uniformità multi-device, come dimostra Microsoft Edge, il nuovo browser stabile e veloce che consente di prendere note e appunti su una pagina web, di salvarla e condividerla con chi vogliamo.

Fable Legends, gioco per Windows 10 e Xbox One

Windows 10 sancisce poi l’unione tra il mondo Xbox e quello dei computer Windows 10. Le due piattaforme, grazie al sistema operativo universale e multi-device, comunicheranno infatti in maniera sempre più stretta, consentendo anche di giocare a titoli cross platform come Fable Legends e Gigantic in un universo di gioco condiviso dagli utenti PC e quelli Xbox. Inoltre, Windows 10 consente di effettuare lo streaming da Xbox One al PC del gioco in esecuzione sulla console di ultima generazione di Microsoft, così da liberare il TV del salotto e consentire di continuare la partita in corso anche su altri device compatibili, come smartphone o tablet, basta che siano collegati alla stessa rete Wi-Fi di casa. Infine, Windows 10 viene fornito con i driver per supportare le periferiche Xbox One, tra cui il nuovo Controller Wireless Elite, rafforzando ulteriormente l’ecosistema gaming tra mondo PC e console.

Controller Wireless Elite per Xbox One e Windows 10

VIDEO