Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

Intel RealSense, svelata al CES 2014 la tecnologia per sensori simili ai sensi umani
08.01.2014 - Guide e tutorial

Intel RealSense, svelata al CES 2014 la tecnologia per sensori simili ai sensi umani

La conferenza stampa che Intel ha tenuto al CES di Las Vegas si è focalizzata principalmente sulla nuova tecnologia RealSense, messa a punto dall'azienda leader nel settore dei microprocessori per far compiere ai dispositivi mobili un grande balzo in avanti sotto il profilo dell'interazione con l'utente. La tecnologia Intel RealSense, infatti, punta a creare sensori capaci di captare la realtà che ci circonda con la stessa fedeltà e con lo stesso livello di perfezione cui è capace l'essere umano. Il primo frutto di queste ricerche ha portato alla creazione della videocamera integrata di profondità 2D e 3D RealSense e a una nuova generazione di assistente personale basato sul linguaggio naturale creato partendo dal software Dragon Assistant di Nuance.


La videocamera 3D Intel RealSense può infatti "vedere" la profondità di quanto inquadrato quasi come l'occhio umano, riesce a rilevare movimenti a livello delle dita e a separare con precisione volti e oggetti in primo piano dallo sfondo, a tutto vantaggio ad esempio delle applicazioni di realtà aumentata interattiva. Questa videocamera sarà integrata in svariati dispositivi quali tablet, Ultrabook, all-in-one, notebook e convertibili 2-in-1 con cuore Intel e realizzati, a partire dalla seconda metà del 2014, da marchi come Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo e NEC, mentre collaborazioni per ampliare le applicazioni della tecnologia RealSense sono in corso con grandi nomi dell'hi-tech quali 3D Systems, Autodesk, DreamWorks, Metaio, Microsoft Skype e Lync, Scholastic, Tencent e altre società. A livello pratico l'uso di una simile videocamera 3D consentirà di interagire in maniera più naturale con amici e colleghi durante una videoconferenza, sfruttando le capacità offerte da RealSense in termini di posizionamento e identificazione degli elementi inquadrati, elevando l'interazione tra le persone e gli elementi virtuali creati a schermo, come foto e video, da manipolare in tempo reale usando le proprie mani in maniera assolutamente naturale. I settori in cui tale tecnologia troverà i maggiori sbocchi sono, secondo Intel, quello dell'edutainment, del gaming, della realtà aumentata e della stampa 3D a livello consumer. 


 


L'altro tassello della tecnologia Intel RealSense è rappresentato dalla versione realizzata ad hoc di Dragon Assistant di Nuance, un assistente personale da utilizzare mediante comandi vocali, anche questi quanto più vicini a quelli usati in una classica conversazione che potrebbero sostenere due esseri umani. Largo quindi alla possibilità per gli utenti di dire al proprio dispositivo di riprodurre musica, fare domande per ottenere risposte, connettersi con gli amici ed effettuare ricerche, tutto usando comandi vocali basati sul linguaggio naturale. I primi prodotti dotati di questo software saranno targati Acer, Dell, HP e Lenovo, con dispositivi Asus e Toshiba in arrivo nei primi mesi del 2014.