Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Android 6.0 Marshmallow, evoluzione continua per il sistema operativo di Google
09.10.2015 - Novità e anteprime

Android 6.0 Marshmallow, evoluzione continua per il sistema operativo di Google

Dopo la rivoluzione effettuata con la versione 5.0, nome in codice Lollipop, Google ha giustamente deciso di utilizzare la versione 6.0 di Android, chiamata Marshmallow, per apportare svariati affinamenti e introdurre poche ma importanti novità. Nessun stravolgimento quindi ma un'evoluzione di quanto di buono introdotto da Lollipop, a partire dal design dell'interfaccia e dalle sue curate animazioni di raccordo tra un tap e l'altro.

Android 6.0 Marshmallow sfrutta nativamente il sensore di impronte digitali

Le nuove funzioni, come detto, non mancano, a partire da Now on Tap, che consente di effettuare ricerche contestuali tramite l'assistente personale Google Now direttamente all'interno dell'applicazione che stiamo usando o della pagina web che stiamo visitando. Android Pay si integra più profondamente con Android 6.0 e ne sfrutta le funzioni legate al sensore di impronte digitale visto nei due nuovi Google smartphone Nexus 6P e Nexus 5X. Il sistema di pagamento risulta ovviamente compatibile anche con i sensori degli altri telefoni Android, basta che ricevano l'aggiornamento a Marshmallow e che il produttore decida di integrare questa funzione. Rivista poi la gestione dei permessi delle applicazioni con l'introduzione di una sezione apposita dove vedere e tenere sotto controllo i permessi dettagliati concessi e richiesti da ogni singola app installata nel sistema, a tutto vantaggio della trasparenza nei confronti dell'utente.

Android 6.0 Marshmallow e Now on Tap

Con smartphone sempre più potenti e con schermi sempre più grandi, l'autonomia è sempre tasto dolente. Per cercare di migliorare questo aspetto, Google ha sviluppato Doze, una funzione che rivede il funzionamento dei processi in background del telefono così da prolungarne la durata della batteria in stand-by. Importante sottolineare che le app dovranno essere aggiornate per funzionare con Doze, quindi sarà fondamentale il supporto degli sviluppatori. Migliora anche l'integrazione di Chrome in Android 6.0 Marshmallow, con la conseguenza che gli sviluppatori potranno integrare nelle loro app alcune delle funzioni e delle “comodità” di Chrome, come ad esempio il salvataggio delle password nell'account Google, l'accesso automatico, l'uso degli ultimi standard di sicurezza e altro ancora.

Android Pay in Android 6.0 Marshmallow

Sempre in tema app e sviluppatori, in Marshmallow con la funzione “intent system” il sistema operativo può passare direttamente link da un'app al browser o tra due app senza mostrare all'utente la classica schermata di selezione dell'operazione da svolgere, così da rendere l'esperienza generale più fluida e veloce. Infine, Android 6.0 supporta nativamente il backup e ripristino delle app installate e relative impostazioni, con 25 MB a disposizione per ogni applicazione nei quali salvare i dati sensibili così da consentire all'utente di passare a un nuovo telefono ritrovandosi installate in pochi passaggi tutte le app di quello vecchio.

I nuovi permessi di Android 6.0 Marshmallow