Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Hauwei P30: nati per fotografare e riprendere
12.04.2019 - Novità e anteprime

Hauwei P30: nati per fotografare e riprendere

Huawei P30 e P30 Pro montano 4 fotocamere posteriori che consentono di ottenere, con l’ausilio dell’Intelligenza Artificiale, foto vivide e realistiche caratterizzate da grande profondità di campo.

Da poco disponibili nei negozi, HUAWEI P30 e HUAWEI P30 Pro sono smartphone in grado di competere con le performance delle macchine fotografiche digitali. Come? Grazie al sensore SuperSpectrum, al SuperZoom e al sensore Time of Fligh (ToF) integrato. Più in generale, Huawei ha migliorato il comparto fotografico intervenendo su stabilizzazione ed elaborazione dell’immagine in fase di scatto, impiegando tecnologie basate su Intelligenza Artificiale. La HuaweiAI HDR+, tra le altre cose, fa in modo che fotocamere posteriori e frontale possano combinare insieme scatti catturati in rapida successione ottimizzando le immagini sovraesposte.
Dotati di 4 fotocamere realizzate in collaborazione con Leica, uno dei più noti leader del settore delle lenti fotografiche, i nuovi Huawei montano un sensore principale da 40 Megapixel cui si aggiungono una fotocamera ultra-grandangolare da 20 MP, il teleobiettivo da 8 MP e il sensore ToF, progettato per catturare al meglio la profondità di campo, attraverso una misurazione precisa della distanza. Tra i plus che permette di ottenere c’è la realizzazione di diversi livelli di bokeh (l’effetto per eccellenza tra quelli che enfatizzano i ritratti), da un background a fuoco fino a uno sfuocato molto caratteristico, che chi apprezza le fotocamere Leica conosce bene.
Sulla parte frontale dei due telefoni c’è una fotocamera da ben 32 MP, che consente di ottenere autoritratti di qualità, in linea con la tendenza del mercato, che spinge a proporre fotocamere frontali sempre più performanti, così da permettere una serie di scatti ottimali.

Huawei P30

Sensori fotografici prima di tutto

Andando ad analizzare le caratteristiche più tecniche degli obiettivi che caratterizzano P30 e P30 Pro, si scopre che il sensore Huawei SuperSpectrum da 1/1.7” utilizza la luce in un modo diverso, abbandonando il sistema del filtro RGBG Bayer per sostituire i pixel verdi con quelli gialli. Il “punteggio” ISO di P30 si attesta su 204,800 ISO, quello di P30 Pro invece su 409,600. Inoltre, Huawei P30 Pro offre un’apertura pari a f/1.6. Il SuperZoom si compone di: zoom ottico 5X, zoom ibrido 10X e zoom digitale 50X. Una componente a prisma all’interno del teleobiettivo convoglia il raggio di luce perché penetri alla giusta inclinatura, pari a 90°, aumentando la lunghezza focale senza dover intervenire sullo spessore della fotocamera, riuscendo così a salvaguardare il risultato anche in termini di design.

Huawei P30

Più funzioni anche per il video

P30 e P30 Pro consentono di ottenere non solo immagini ma anche video di elevata qualità. Entra sempre in gioco il sensore Huawei SuperSpectrum, che permette di registrare filmati luminosi e dettagliati di giorno come di sera, aiutati dalla stabilizzazione ottica e digitale. Sfruttando il SuperZoom è possibile poi realizzare inquadrature molto ravvicinate. Infine, AI Movie Editor interviene identificando automaticamente i momenti salienti di una scena per proporre l’aggiunta effetti come slow motion e time-lapse o una colonna sonora. Due fotocamere posteriori possono essere utilizzate in modalità Dual View per registrare due filmati assieme, con il grandangolo e con lo zoom al massimo su un singolo dettaglio.

Huawei P30

Grande schermo e autonomia adeguata

Il display FHD+ (2340x1080) ha un design a goccia e dimensioni pari a 6,1 pollici per Huawei P30 e 6,47” per P30 Pro. Quest’ultimo sfrutta inoltre la tecnologia HUAWEI Acoustic Display Technology, che integra nello schermo un altoparlante maglev per migliorare la qualità audio.
Il processore è un Kirin 980 da 7 nm con Dual-NPU per supportare il riconoscimento rapido delle immagini, mentre sono disponibili 6 GB di RAM e 128 GB di memoria per salvare app, giochi, immagini e dati. Non mancano lettore di impronte digitali integrato nello schermo, interfaccia EMUI 9 e tecnologia OneHop, che abilita il trasferimento molto veloce dei dati tra smartphone e PC. La batteria da 3650 o 4200 mAh garantisce oltre un giorno lontano dal caricabatterie, anche facendo un uso piuttosto intensivo del dispositivo, abilitato alla ricarica veloce 40W Super Charge. I telefoni sono disponibili nelle colorazioni Black, Amber Sunrise, Breating Crystal e Aurora.