Motorola Razr, l'iconico flip phone è ora uno smartphone | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Motorola Razr, l'iconico flip phone è ora uno smartphone
09.12.2019 - Novità e anteprime

Motorola Razr, l'iconico flip phone è ora uno smartphone

Motorola torna con un telefono dal design classico e intramontabile, riprogettato in ottica smart, resistente agli schizzi e con un ampio schermo immersivo.

Razr, il nuovo telefono della casa svedese, racchiude nell’inconfondibile forma pieghevole targata Motorola tutte le tecnologie innovative proprie di uno smartphone di ultima generazione. Quando è chiuso sta tutto nel palmo di una mano, mentre quando si apre mostra un ampio schermo sensibile al tocco senza interruzioni, immersivo e flessibile. 

Design che diventa tecnologia

Le novità, come risulta evidente già al primo sguardo, coinvolgono anche il design: gli schermi sono due, in grado di dialogare tra loro. Il display esterno touch screen gOLED Quick View da 2,7” consente di visualizzare le chiamate, rispondere, controllare le notifiche e riprodurre la propria musica preferita, il tutto mantenendo il telefono chiuso. Una volta aperto il Razr, le app e le informazioni da visualizzare “si spostano” istantaneamente dallo schermo esterno all'ampio touch screen pOLED interno da 6,2". Il cardine senza spazi permette una visione rivoluzionaria di tutti i contenuti. Si possono inoltre guardare film e video in alta definizione grazie alla tecnologia CinemaVision HD 21:9, che offre lo stesso formato ultra-ampio utilizzato nell'industria cinematografica.

Motorola

Consultazione rapida e prestazioni

Con Moto Display si può dunque visionare un'anteprima rapida di notifiche e aggiornamenti, senza che sia necessario sbloccare il telefono per controllare le novità. Grazie alle numerose Moto Actions si possono poi usare semplici gesti combinati per interagire con molte funzionalità dello smartphone, dall’attivazione dello scatto rapido a quella del mini schermo. E basta sollevare il dispositivo per silenziarlo o capovolgerlo per non essere disturbati.
Razr è basato su sistema operativo Android 9 Pie “puro”, senza inutili app duplicate e senza skin software, quei “programmini” che a volte possono avere funzioni estetiche e che possono rallentare il sistema. Il nuovo gioiello di punta Motorola integra poi il processore Qualcomm Snapdragon 710 octa-core da 2,2 GHz, per gestire istantaneamente diverse applicazioni, senza problemi. La RAM si attesta sui 6 GB, una quantità più che sufficiente a supportare il funzionamento delle app anche più esose di risorse. Non mancano lettore di impronte digitali, accelerometro, magnetometro, giroscopio, sensore di prossimità, luce ambiente, GPS e ultrasuoni.

Ricarica anche veloce

L’ingegneria Motorola si è concentrata poi sugli aspetti legati a robustezza e resistenza. Razr monta una batteria da 2510 mAh (non rimovibile) che regala una buona autonomia, mentre il caricabatteria TurboPower da 15 W permette di ricaricare lo smartphone in pochi minuti così da avere autonomia sufficiente a chiamare o consultare la Rete per alcune ore. Niente timori, infine, in caso di pioggia: il design idrorepellente protegge il telefono da spruzzi e intemperie.

Motorola

Foto di qualità 

Con Razr scattare foto di alta qualità diventa semplice e veloce. La fotocamera posteriore da 16 MP è dotata di messa a fuoco automatica Dual Pixel e di un doppio flash LED con funzione CCT (Color Correlated Temperature) per immagini sempre nitide anche quando le condizioni di scatto non sono le migliori. Le funzionalità di intelligenza artificiale (AI) integrata permettono di ottenere foto a fuoco indipendentemente dalla luce ambientale più o meno scarsa. Niente più dubbi, inoltre, sulle impostazioni migliori per immortalare gli scenari più difficili. Grazie all'Ottimizzazione dello scatto viene identificata la scena automaticamente, in fase di ripresa, e vengono applicate le impostazioni più adeguate. Per delle immagini d’autore la fotocamera di Razr mette poi a disposizione le linee guida impiegate dai professionisti, attraverso la Composizione intelligente.
Sfruttando la fotocamera frontale da 5 Megapixel si possono scattare foto di gruppo senza premere alcun pulsante. Utilizzando la funzionalità Scatto automatico con sorriso, inoltre, l'AI analizza i volti per catturarli solo quando tutti i soggetti nell'inquadratura sorridono.
La memoria da 128 GB integrata assicura un buon spazio di archiviazione per app e file multimediali. Per i fotografi più prolifici, inoltre, Motorola garantisce uno spazio illimitato e gratuito aggiuntivo (in cloud).
Dal punto di vista della connettività Razr offre LTE, Bluetooth 5.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (banda doppia: 2,4 e 5 GHz), funzione hotspot e connettore USB 3.0 di tipo C.