Potenti e curati nei minimi dettagli: ecco i nuovi smartphone Huawei Mate 20 | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Potenti e curati nei minimi dettagli: ecco i nuovi smartphone Huawei Mate 20
25.10.2018 - Novità e anteprime

Potenti e curati nei minimi dettagli: ecco i nuovi smartphone Huawei Mate 20

Grazie alle prestazioni elevate, alla batteria di lunga durata e alle fotocamere realizzate in partecipazione con Leica, i nuovi Mate 20 rappresentano uno strumento versatile per molti creativi e professionisti che lavorano con lo smartphone.

Attesa da tutti gli appassionati di smartphone, la nuova serie Huawei Mate 20 non delude le aspettative. Da poco svelata al pubblico nella cornice londinese del centro conferenze ExCeL, dal 26 ottobre la nuova gamma è già disponibile nei negozi italiani, almeno per quanto riguarda i modelli Mate 20 e Mate 20 Pro. Comprende 4 nuovi dispositivi in varie colorazioni tra cui la moderna Emerald Green, brillante e iridescente come uno smeraldo. L'Hyper Optical Pattern sul retro di vetro produce un effetto cangiante altamente resistente che restituisce una sensazione di lucido e pulito anche dopo ampio utilizzo, perché inalterabile dalle impronte digitali. Questi telefoni hanno display da 6,53, 6,39 e 7,2 pollici FullView con elevato rapporto schermo-corpo e si chiamano rispettivamente Mate 20, Mate 20 Pro e Mate 20 X. La forma del corpo, compatto e maneggevole, è studiata in modo tale che ogni dispositivo, persino il Mate 20 X con il suo schermo da ben da 7,2 pollici, può essere comodamente utilizzato con una sola mano. E per chi vede nello smartphone un oggetto da esibire ci sono i lussuosissimi Porsche Design Huawei Mate 20 RS.

Un cuore potentissimo

A stupire e attirare l’attenzione tra le caratteristiche della gamma è soprattutto il processore da 7 nanometri dotato di doppia rete neurale Kirin 980, con CPU basata su Cortex-A76 e GPU Mali-G76. Questa dotazione consente ai nuovi telefoni Huawei di offrire un’elaborazione dati veloce e fluida anche quando si utilizzano applicazioni che impiegano molte risorse. Con l’ausilio dell’intelligenza artificiale, per fare un esempio, il SoC (System on a Chip) Kirin 980 è in grado di prevedere se un videogioco ha bisogno di maggiori risorse, allocandole in anticipo e riuscendo così ad evitare rallentamenti o blocchi nella successione dei fotogrammi quando l’azione si fa più movimentata. Ma cosa vuol dire che il SoC è realizzato con un processo tecnologico da 7nm? Il processore degli smartphone serie Mate 20 raggruppa 6,9 miliardi di transistor all'interno di una matrice delle dimensioni paragonabili a un'unghia. L’architettura della CPU è su tre livelli e caratterizzata da due core ultra-large, due core large e quattro small: uno stratagemma che permette grande flessibilità nella distribuzione delle risorse che possono essere “suddivise” in base al tipo di compiti, migliorando l’efficienza del telefono e la reattività percepita dall’utente.

Huawei Mate 20

Ricarica del 70% in 30 minuti

Una dotazione come quella dei nuovi Mate 20, ovviamente, ha bisogno di una batteria di lunga durata supportata da tecnologie di ultima generazione per una ricarica più veloce. Huawei Mate 20 Pro monta una batteria ad alta densità da 4.200 mAh ed è compatibile con il caricatore Huawei SuperCharge da 40 W, in grado di fornire al dispositivo una carica del 70% in 30 minuti. Sempre HUAWEI Mate 20 Pro supporta la tecnologia di ricarica rapida wireless HUAWEI da 15 W, che “trasforma” il telefono in power bank per caricare i dispositivi compatibili. Il Mate 20 X, invece, è dotato di batteria da 5.000 mAh e sfrutta lo speciale sistema di raffreddamento Super Cool di Huawei, basato sull’utilizzo di grafene, che serve ad evitare eventuali malfunzionamenti quando CPU e GPU lavorano a pieno regime.

Huawei Mate 20

Tripla fotocamera

La tripla fotocamera di Huawei Mate 20 Pro, realizzata in partnership con Leica, è composta da sensore RGB da 40 MP, camera da 20 MP con obiettivi ultra grandangolari e fotocamera aggiuntiva con teleobiettivo da 8 MP. Tutti insieme gli obiettivi supportano un’ampia gamma di focali. Il telefono è capace di realizzare scatti macro di qualità: permette infatti di avvicinarsi a una distanza di soli 2,5 cm dal soggetto mantenendo una messa a fuoco precisa, così da immortalare al meglio texture, fiori, insetti e molto altro. Anche Huawei Mate 20 vanta un obiettivo grandangolare firmato Leica da ben 16 mm e supporta la modalità macro. Tutti i dispositivi della serie offrono la funzione video AI Portrait Color per isolare i soggetti e desaturare i colori di sfondo evidenziando le persone nell’inquadratura, mentre AI Spotlight Reel identifica le clip con un tema condiviso e genera automaticamente un montaggio.

Huawei Mate 20

Interfaccia EMUI 9.0

La serie HUAWEI Mate 20 si basa sull’interfaccia EMUI 9.0 e monta il nuovissimo sistema operativo Android 9 Pie, personalizzato dalla casa di produzione cinese. Attraverso algoritmi di autoapprendimento che utilizzano la tecnologia propria delle intelligenze artificiali per utilizzare energia e memoria nel modo migliore, Huawei promette, con Mate 20, di offrire una gamma di telefoni che non è veloce solo al momento dell’acquisto ma resta veloce nel tempo.
Mate 20 Pro è il primo smartphone sul mercato a supportare la rete veloce 4.5G LTE Cat.21 standard, che dovrebbe raggiungere velocità in download fino a 1,4 Gbps ed è in grado, grazie alla connessione Wi-Fi (anche lei molto veloce) di scaricare in locale un video da 2 GB in soli 10 secondi.
A garantire la sicurezza c’è il sistema 3D Face Unlock. Stando a quanto dichiara il produttore “autentica in modo rapido e sicuro gli utenti entro 0,6 secondi con un tasso di errore inferiore a 1/1.000.000” a partire dalle caratteristiche del viso, dettagli compresi.
Infine, segnaliamo lo smartphone Porsche Design Mate 20 RS, un dispositivo per pochi che nasce dalla collaborazione dell’azienda cinese con il noto brand di auto sportive. Alle caratteristiche di alta gamma degli altri modelli serie Mate 20, questo telefono aggiunge alcuni plus d’eccellenza legati al design: la scocca ricorda gli interni delle macchine più lussuose grazie ai dettagli in pelle lavorata a mano, posti sul retro e sui lati.

Huawei Mate 20