Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Samsung Galaxy S10: arriva la nuova generazione
12.02.2019 - Novità e anteprime

Samsung Galaxy S10: arriva la nuova generazione

Galaxy S10e, S10 e S10+ mettono sul piatto specifiche tecniche di alto livello, da 3 a 5 obiettivi per soddisfare appieno tutte le esigenze di scatto e di ripresa oltre che batterie di lunga durata.

Iniziamo col dire che nei nuovi S10 non c’è traccia della ben poco apprezzata “rientranza” notch: lo schermo della nuova gamma di Samsung Galaxy S è privo di elementi di disturbo. Si tratta di un display Dynamic AMOLED che supporta la tecnologia HDR10+ con funzione Dynamic Tone Mapping, per restituire colori vividi e immagini ben contrastate, così da garantire una visione ottimale delle scene buie. Questa tipologia di display ha ottenuto la certificazione VDE Germany per la capacità di riprodurre il 100% del volume colore con un rapporto di contrasto pari a 2.000.000:1. Dal punto di vista delle dimensioni parliamo rispettivamente di 5,8 pollici per il modello S10e, 6,1” per S10 e ben 6,4” per S10+. I bordi sono ridotti al minimo per massimizzare la parte utile dello schermo. Sempre per la stessa ragione i sensori sono integrati al di sotto del display. Dotati di lettore delle impronte a ultrasuoni in grado di leggere i contorni 3D del polpastrello (anche questo integrato direttamente nello schermo), i modelli S10 e S10+ permettono inoltre di sbloccare il telefono con un semplice e unico tocco.

Galaxy S10

Belle foto, sempre

Altra caratteristica peculiare della gamma è rappresentata dalla fotocamera posteriore ultra-grandangolare da 16 MP che offre un campo visivo pari a 123 gradi, consentendo di immortalare una porzione di inquadratura più ampia rispetto alla fotocamera principale, sia in verticale sia in orizzontale, senza sgradevoli distorsioni.
I nuovi Galaxy S mettono l’intelligenza software al servizio della creatività, per fare in modo che chi è a digiuno di nozioni in campo fotografico possa ottenere sempre e comunque uno scatto degno di essere pubblicato e condiviso sui social ma non solo. Le funzioni intelligenti, infatti, aiutano a trovare la composizione ideale a seconda della scena ottimizzando al contempo le impostazioni. S10, S10e e S10+ riconoscono fino a 30 scenari e soggetti differenti, da Viso per i ritratti fino ad arrivare a Interno o Vista Notturna per le situazioni in cui l’illuminazione è scarsa.

Galaxy S10

Un obiettivo per ogni occasione

Tutti e tre i nuovi Galaxy S, oltre alla fotocamera ultra-grandangolare, sono dotati di una fotocamera anteriore per i selfie e una posteriore “tradizionale”, a cui si aggiunge su S10 e S10+ la fotocamera da 12 MP e zoom ottico 2x, adatta per le foto ravvicinate. S10+, modello di punta della gamma, monta poi un secondo sensore anteriore per la messa a fuoco live dei selfie, pensato soprattutto per i ritratti artistici, per un totale di ben 5 fotocamere.
La presenza del sensore Dual Pixel migliora gli scatti in movimento e quelli in condizione di luce scarsa. La funzionalità di Messa a fuoco Live, presente in tutti e tre i telefoni e legata alla fotocamera posteriore, rileva i soggetti umani andando a creare effetti automatici di sfocatura o altre regolazioni artistiche sullo sfondo, sia al momento dello scatto sia dopo.

Galaxy S10

Filmati in movimento

In fatto di registrazione video i tre i modelli offrono una velocità pari a 960 frame al secondo con supporto per l’Alta Definizione e la possibilità di realizzare brevi clip in Super Slow Motion. Possono inoltre girare in 4K sfruttando le potenzialità della fotocamera anteriore. I filmati ovviamente risultano più dettagliati e caratterizzati da colori vibranti grazie al supporto all’HDR10+ (attualmente in versione beta) e alla tecnologia Dynamic Tone Mapping. La funzione Super Steady, infine, consente di realizzare video fluidi pure quando ci si lancia in prima persona in imprese spericolate, così da registrare le proprie prodezze sportive.

Galaxy S10

Energia per tutti

Grazie alla funzione di condivisione della carica via wireless i nuovi Galaxy consentono di prolungare l’autonomia di altri dispositivi mobili compatibili, caricando auricolari, smartphone e indossabili. L’opzione di Ricarica Rapida wireless 2.0 riporta la batteria del telefono al 100% rapidamente, fino al 36% più velocemente rispetto ai modelli della serie S9. S10e monta una batteria da 3100 mAh, S10 da 3400 e S10+ da ben 4100 mAh,, offrendo fino a due giorni di autonomia, secondo Samsung, anche quando l’utilizzo del dispositivo è intensivo. I nuovi smartphone disattivano automaticamente le app che non vengono utilizzate e che altrimenti consumerebbero energia basandosi sulle abitudini dell’utente. Inoltre, S10+ è dotato di una speciale modalità di risparmio energetico adattivo, che regola la durata della batteria in previsione dell’uso che viene solitamente fatto del dispositivo

Galaxy S10

Connettività e altre specifiche tecniche

Grazie alla modalità Wi-Fi intelligente con il nuovo standard Wi-Fi 6 Samsung promette una connessione sicura, veloce e affidabile. Il passaggio alla navigazione in LTE è rapido e la trasmissione dati arriva fino a 2 Gbps in download e 1,5 in upload. La memoria interna può essere portata fino a un massimo di 1 TB tramite scheda microSD (modello S10+ versione Performance). In ogni caso, anche le altre versioni mettono a disposizione uno spazio non da poco perché il minimo è pari a 128 GB espandibili fino a 512. Non mancano il supporto alla doppia SIM e gli speaker stereo con Dolby Atmos. Il processore è un Exynos 9820 di ultima generazione con processo produttivo a 7 nm e clock massimo di 2.8 GHz. La RAM è pari a 8 o addirittura 12 GB per S10+, S10 può contare su 8 GB e S10e su 6 GB.
Le GPU di ultima generazione e le batterie realizzate per durare a lungo, assieme al sistema di raffreddamento dell’hardware, ottimizzano l’esperienza di gioco per offrire lunghe sessioni senza rallentamenti delle prestazioni e surriscaldamenti del dispositivo.
Galaxy S10e, S10 e S10+ sono in grado di resistere ad acqua e polvere (come da certificazione IP68).

Galaxy S10

Lo smartphone che impara con te

La serie Galaxy S10 punta sulle tecnologie basate su intelligenza artificiale: riconosce le abitudini d'uso dell’utente intervenendo per ottimizzare l’interazione dal punto di vista dei gesti che si possono usare per modificare più velocemente alcune impostazioni e precaricando le app più utilizzate così che siano subito pronte all’uso. La luce blu viene ridotta automaticamente per non affaticare la vista nelle ore serali e se ci si dimentica di mettere il dispositivo in carica l’assistente digitale Bixby disattiva le funzioni che non sono necessarie preservando energia. Le impostazioni di base possono essere migliorate e personalizzate attraverso le funzioni My Routine. E a Bixby si può chiedere con la voce di avviare una telefonata come di inviare un messaggio quando si indossano gli auricolari Samsung Bugs.

Galaxy S10