Serata magica per Apple: Watch è realtà e ruba le luci della ribalta ai nuovissimi iPhone 6 e iPhone 6 Plus | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Serata magica per Apple: Watch è realtà e ruba le luci della ribalta ai nuovissimi iPhone 6 e iPhone 6 Plus
10.09.2014 - Novità e anteprime

Serata magica per Apple: Watch è realtà e ruba le luci della ribalta ai nuovissimi iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Applausi, pubblico in piedi e un Tim Cook raggiante sono la fotografia dell'evento di ieri sera durante il quale Apple ha svelato non solo il nuovo iPhone 6 ma il suo tanto favoleggiato “orologio intelligente”, chiamato semplicemente Watch. Che qualcosa di grosso stava per accadere era chiaro: dopo anni di presentazioni avvenute allo storico Moscone Center di San Francisco, Apple aveva deciso di spostare il keynote del 9 settembre nel Flint Center di Cupertino, dove Steve Jobs presentò il primo Mac trent’anni fa, costruendogli per di più a fianco un edificio grande quasi quando il palazzetto. Dopo una breve introduzione nella quale è stato fatto il punto dell'attuale, florida, situazione del mondo mobile Apple sia sotto il profilo hardware che software, con un App Store ricchissimo di app di ogni genere, Tim Cook ha introdotto con il classico slogan di Apple “il miglior iPhone di sempre”: iPhone 6. Uno smartphone migliore sotto tutti i punti di vista rispetto ad iPhone 5s e disponibile in due diversi tagli di schermo: display da 4,7 pollici con risoluzione Retina HD di 1.334x750 pixel per l'iPhone 6 e da 5,5 pollici Retina HD di 1.920x1.080 pixel per iPhone 6 Plus. A livello estetico il design è stato rivisto, con angoli arrotondati dello chassis in alluminio anodizzato con dettagli in acciaio inossidabile, vetro frontale leggermente curvato alle estremità e uno spessore da record di 6,9 mm per iPhone 6 e 7,1 mm per iPhone 6 Plus. Tutto nuovo anche quello che si cela sotto il grande e luminoso schermo del nuovo iPhone 6, a partire dal chip A8 a 64-bit, del 25% più veloce come CPU e del 50% come GPU rispetto al precedente A7, come sempre affiancato dal coprocessore di movimento M8. La fotocamera sfoggia invece un nuovo sensore con autofocus a ricerca di fase e, nell'iPhone 6 Plus, lo stabilizzatore ottico. La connettività 4G-LTE offre il supporto fino a 20 bande per una compatibilità mentre si è in viaggio senza paragoni e, infine, debutta il chip NFC che Apple ha integrato per offrire un rivoluzionario sistema di pagamento via Touch ID chiamato Apple Pay. A gestire il tutto, ovviamente, l'atteso iOS 8, disponibile per il download gratuito dal 17 settembre, nove giorni prima del giorno di lancio in Italia di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, acquistabili dal dal 26 settembre con memoria da 16, 64 e 128 GB. 


iphone 6

Quando tutto sembrava destinato a chiudersi in gloria, ecco che alle spalle di Tim Cook è comparso un altro celebre messaggio usato da Jobs nei momenti topici: “One more thing...”, “Un'ultima cosa...”. Questa “cosa” è nientemeno che Apple Watch, lo smartwatch con la mela morsicata che, nonostante la pervasività di internet, Apple è riuscita a tenere nascosto fino all'ultimo. Watch sarà disponibile nel 2015 in tre diverse collezioni, chiamate Watch, Watch Sport e Watch Edition. Nella prima i materiali utilizzati sono acciaio inossidabile per la cassa, cristallo di zaffiro per il vetro e cinturini intercambiabili di vario tipo, Watch Sport utilizza invece una cassa in alluminio anodizzato con vetro Ion-X e robusti cinturini colorati, e infine Watch Edition è la versione più prestigiosa con cassa in oro giallo o rosa 18 carati, vetro in cristallo di zaffiro e cinturini di alta qualità. Quale che sia il modello scelto, la sostanza non cambia: Watch si connette all'iPhone, dalla versione 5 in su, via Bluetooth 4.0 e ne sfrutta GPS e Wi-Fi per tenere traccia delle attività dell'utente. Sul fondo della cassa è presente il sensore biometrico con cardiofrequenzimetro ed anche l'originale sistema di carica a induzione grazie al quale basta appoggiare l'orologio alla base magnetica per ricaricarlo. Ciò che spicca maggiormente osservando Watch è però la Corona Digitale posta a destra della cassa dell'orologio, che può essere considerata come la versione miniaturizzata della famosa ghiera di controllo dell'iPod. Girando la Corona Digitale, infatti, si passano in rassegna le app e gli elementi visualizzati, si ingrandiscono e con un semplice tocco si selezionano. Lo schermo, poi, è sensibile al tocco e alla pressione, così da offrire maggiori sfumature e opportunità di interazione, mentre grazie ad altoparlante e microfono integrati è possibile gestire le chiamate senza dover estrarre l'iPhone dalla tasca. Come tutti i prodotti Apple, Watch dà però il massimo grazie alle app già disponibili e quelle che gli sviluppatori creeranno, con fitness e salute personale in cima.


apple watch