Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Mailbox, l'app iPhone per gestire al meglio la posta in arrivo
03.04.2013 - Novità e anteprime

Mailbox, l'app iPhone per gestire al meglio la posta in arrivo


Con “Inbox zero” gli anglosassoni indicano quel magico momento in cui si riesce ad azzerare la propria casella di posta in entrata di tutte le mail da leggere. Un processo di smistamento, organizzazione, cancellazione che può occupare una significativa mole di tempo per tutti coloro – soprattutto liberi professionisti e business men - che utilizzano la posta elettronica come principale mezzo di comunicazione, sia a livello lavorativo che privato. Mailbox è un’app per iPhone che è riuscita a catalizzare intorno a sé, e ancor prima del suo rilascio,  moltissima attenzione, grazie alla promessa del facile ottenimento del tanto anelato “Inbox zero”.
L’app è salita agli onori della cronaca grazie al meccanismo di “prenotazione” richiesto per poterla scaricare, che ha generato liste di attesa per il download di migliaia di utenti, arrivati ben presto a oltre un milione a solo sei settimane dal suo rilascio sull’App Store di Apple.
Un successo che non è passato inosservato a Dropbox, una delle società pioniere nel settore dello storage e della condivisione dei file nel cloud, che ha assorbito dopo solo un mese di vita il team di 13 persone responsabile di Mailbox. Drew Huston, il presidente di Dropbox, ha comunque precisato come le due realtà rimarranno separate, pur lavorando in maniera sinergica per offrire servizi in grado di semplificare la vita dei loro utenti.



Il grande successo di Mailbox deriva da tre principali fattori: un design dei menu e una grafica molto chiara, pulita e minimale, l’uso di gesture per organizzare a tutto tondo le mail in entrata e la possibilità di spostare le mail in liste personalizzate e di “metterle in attesa” per una successiva visione.
Ma poiché è facile dimenticarsi di rispondere a quella determinata mail o di controllare se quell’annuncio di grandi offerte appena recapitato nella Inbox sia veramente così allettante, ecco che Mailbox si prende la briga di avvisare e ricordare all’utente con allarmi predefiniti dei messaggi che ha in sospeso e con i quali deve, prima o poi, fare i conti. Nella creazione dell’app sono stati presi come riferimento quattro principi fondamentali nella gestione delle proprie incombenze: fallo, delegalo, rimandalo, eliminalo.
La combinazione di gesture ad hoc, liste personalizzate e allarmi dinamici rende Mailbox un client di posta in entrata molto avanzato e moderno, capace di venire incontro alle esigenze di smistamento mail anche dell’utente più impegnato. L’app attualmente funziona solo con gli account Gmail ma la società ha già dichiarato che è al lavoro per supportare altre celebri piattaforme di posta elettronica.