Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

iOS 8: alla scoperta di tutte le novità del nuovo sistema operativo Apple
13.10.2014 - Guide e tutorial

iOS 8: alla scoperta di tutte le novità del nuovo sistema operativo Apple

Comunicazione, imaging, salute personale e rafforzamento dell’ecosistema Apple sono gli assi su cui punta iOS 8, disponibile per il download gratuito e compatibile, come da tradizione Apple, con un’ampia gamma di dispositivi portatili con la mela morsicata. Scendendo nel dettaglio gli apparecchi che possono installare iOS 8 sono: iPhone 4s, iPhone 5, iPhone 5c, iPhone 5s, iPod touch (5a generazione), iPad 2, iPad con display Retina, iPad Air, iPad mini e iPad mini con display Retina, mentre ovviamente il sistema operativo è preinstallato sui nuovissimi iPhone 6 e iPhone 6 Plus. La novità più importante di iOS 8 è probabilmente quella “invisibile” all’utente e racchiusa all’interno del codice del sistema operativo: grazie ai nuovi, potenti e flessibili strumenti di sviluppo messi a disposizione dei programmatori di app e all’apertura di iOS 8 verso applicazioni di terze parti, i dispositivi portatili Apple sono pronti per essere rivoluzionati ancora una volta da tantissime applicazioni innovative, in grado di dialogare tra loro per rendere l’esperienza d’uso ancora più entusiasmante. E si sa che le app sono il vero cuore pulsante di un qualsiasi device, che altrimenti rimane un bellissimo ma inutile pezzo di hardware.

Continuity per iOS 8

Installare iOS 8 è molto semplice e il procedimento può essere effettuato sia tramite aggiornamento OTA – Over The Air, cioè in modalità wireless automatica con il device che accederà direttamente ai server Apple per scaricare il tutto, oppure connettendo il proprio dispositivo ad iTunes. Nel primo caso è importante sincerarsi di avere almeno 4.7 GB di spazio libero sull’iPhone/iPod e 6,9 GB sull’iPad, visto che il pacchetto di installazione, pur pesando dai 957 MB a 1,3 GB, richiede molto più spazio libero a disposizione per poter essere decompresso e installato a dovere. Per liberare spazio è sufficiente andare in Impostazioni > Generali > Utilizzo > Gestisci spazio e cancellare i contenuti più onerosi in termini di MB occupati. Utilizzando iTunes l’eventuale problema di spazio viene bypassato visto che il pacchetto di iOS 8 viene scaricato e gestito a livello locale sul computer e installato sull’apparecchio solo alla fine. È bene poi prendere ulteriori due precauzioni prima di procedere all’installazione di iOS 8: in primis effettuare il backup di tutti i contenuti del proprio iDevice collegandolo a iTunes oppure sfruttando lo spazio sulla nuvola di iCloud. In secondo luogo è sempre consigliabile procedere all’installazione di un nuovo sistema operativo partendo dal ripristino dell’iDevice, così da ritrovarsi un iOS 8 pulito e scattante come non mai. Dal proprio backup è poi facile e immediato ripristinare musica, contatti, impostazioni e quant’altro.

App Foto con condivisione Famiglia

Ma una volta terminata tutta la procedura di installazione, cosa offre iOS 8? Il nuovo sistema operativo Apple presenta un sapiente mix tra funzioni del tutto inedite e ritocchi più o meno importanti alle app preinstallate, avendo ovviamente bene in mente le caratteristiche hardware degli ultimi iPhone 6 e 6 Plus per sfruttarle a dovere quando possibile. È così ad esempio per la fotocamera migliorata dei nuovi iPhone che gode di riflesso anche dei molti affinamento compiuti all’ex app Immagini che cambia nome in Foto. Questa app, che raccoglie immagini e video realizzati con il proprio iDevice, presenta un motore di ricerca più potente per trovare il contenuto che si desidera in un attimo, da aggiungere ai Preferiti toccando l’icona a forma di cuore così da dargli una rilevanza speciale. I contenuti vengono inoltre raccolti in cartelle ad hoc come “Aggiunti di recente”, “Video”, “Panoramiche” e così via, sempre per facilitare la ricerca del contenuto desiderato. Molto utile l’aggiunta della cartella “Eliminate di recente”, che funziona come una sorta di cestino del computer: i file eliminati vengono spostati in questa cartella così che si possa recuperarle in caso di eliminazione accidentale, cancellarle definitivamente oppure lasciare che ci pensi l’app Foto automaticamente passati 30 giorni. I più creativi apprezzeranno infine le funzioni di ritocco disponibili per regolare di fino molteplici parametri post-scatto. Per quanto riguarda le funzioni di pre-scatto, invece, l’app Fotocamera consente di regolare l’esposizione, realizzare video in Time-Lapse e autoscatti semplificati grazie al tasto dedicato.

App Messaggi in iOS 8

Svariate le funzioni aggiunte da iOS 8 all’app Messaggi per facilitare e rendere più varia la comunicazione tra gli utenti: è possibile registrare e inviare messaggi vocali, scattare e allegare foto e video alla pressione di un tasto dedicato presente a lato dell’interfaccia, condividere per un tempo prestabilito la propria posizione e inviare SMS/MMS da Mac o iPad sfruttando l’iPhone da remoto tramite Continuity, che approfondiremo a breve. La maggiore novità in Messaggi è però rappresentata dalla tastiera QuickType ad apprendimento intelligente, per scrivere senza errori e con maggiore velocità, ma anche dalla possibilità di installare tastiere di terze parti direttamente dall’App Store e passare da una all’altra in un attimo.

Continuity su iOS 8

Continuity è invece un’utilissima funzione che consente di far dialogare tra loro i più disparati apparecchi Apple, una volta che sarà disponibile Mac OS X Yosemite questo autunno. Grazie a Continuity e alla funzione Handoff, infatti, sarà possibile iniziare una mail sul MacBook Air, chiudere tutto in fretta e furia e riprendere senza problemi la stesura del testo su un’iPad mentre si è in treno grazie alla sincronizzazione continua tra i vari dispositivi mediante iCloud. Questo vale anche per la navigazione web, la visione di un video, la consultazione di una mappa e tanto altro ancora. Ma c’è di più, visto che la sincronizzazione consente anche di rispondere a una chiamata o a un messaggio di testo in arrivo sull’iPhone direttamente dal Mac o dall’iPad, sfruttando microfono e altoparlanti integrati in tutti i dispositivi Apple, dal tablet all’all-in-one. Infine, Continuity introduce la funzione Instant Hotspot per creare una rete Wi-Fi istantanea sfruttando la connettività dati dell’iPhone.

iCloud Drive per iOS 8

Come risulta chiaro dalle funzioni descritte sin qui, iOS 8 utilizza intensamente la nuvola Apple, che per l’occasione si evolve in iCloud Drive, uno spazio virtuale da gestire e organizzare come fosse una cartella fisica presente sul proprio desktop, nel quale salvare file di ogni genere, lavorarli e trovarli sempre aggiornati e sincronizzati su tutti i device Apple che si desidera. E rimanendo in tema di condivisione, in iOS 8 debutta In famiglia, funzione per collegare tra loro più account iTunes e condividerne gli acquisti effettuati, oltre a foto, calendari, la posizione su Mappe e altro ancora, il tutto avendo il pieno controllo dell’account principale e di quelli “subordinati”, per approvare le spese di acquisto richieste, ad esempio, dall’iPhone del figlio con la massima trasparenza e flessibilità. L’ultimo grande tassello aggiunto da Apple in iOS 8 è l’app Salute, che raccoglie in un unico posto tutti i dati delle app riguardanti la salute e il fitness installate sul dispositivo e che si potenzia con HealthKit, lo strumento per gli sviluppatori grazie al quale far dialogare tra loro varie app, con ad esempio quella dedicata al fitness che regola la routine giornaliera in base alla qualità del sonno della notte precedente e alla dieta che si sta seguendo.

App Salute su iOS 8

Apple non si è fatta poi sfuggire l’opportunità di dare una rinfrescata anche al look di iOS 8, contraddistinto da una grafica ancora più pulita e uniforme tra le varie applicazioni. Il Centro notifiche ne è un esempio, in quanto è stato semplificato ma reso nel contempo più potente: nel primo tab della schermata di notifiche si possono visualizzare i Widget, anche di terze parti, mentre nella seconda c’è la lista di tutte le notifiche, che diventano interattive con la possibilità, ad esempio, di rispondere immediatamente a un SMS direttamente dalla schermata di notifica, oppure di cancellarlo son un semplice swipe. Queste macro-innovazioni sono poi affiancate da tante piccole novità, meno evidenti ma non meno interessanti, come Spotlight potenziato che trova praticamente di tutto, comprese notizie dal mondo, punti di interesse, applicazioni nell’App Store senza doverlo aprire e così via. Safari, invece, offre una modalità privata a livello di singola Tab, consente di fare ricerche parallele in Mappe e Wikipedia e offre la modalità di visualizzazione Desktop anche per iPhone, mentre Siri include Shazam per riconoscere al volo il titolo di una canzone.