Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Importare la rubrica contatti nel nuovo smartphone
07.02.2012 - Guide e tutorial

Importare la rubrica contatti nel nuovo smartphone

Importare la rubrica

Cambiare il telefono e passare a uno smartphone porta con sé tanti vantaggi, come la possibilità di navigare su Internet con schermi di ampie dimensioni e multitouch, giocare a videogame dalla grafica paragonabile a quella delle console portatili, vedere video HD e ascoltare la propria musica preferita... uno smartphone insomma incarna alla perfezione il concetto di tecnologia in mobilità.

Il passaggio dal vecchio telefono al nuovo smartphone porta con sé però l'incombenza di dover passare da un apparecchio all'altro i contatti. Un'operazione sulla carta semplice ma che potrebbe nascondere qualche insidia a seconda delle necessità di ciascuno e della situazione di partenza in cui si trova la propria rubrica. Il caso più comune è quello in cui i contatti sono salvati nella memoria del vecchio apparecchio o nella SIM, e non è prevista la possibilità di connettere il telefono al PC o di fare una qualche sorta di backup online.
Bisogna quindi procedere a copiare i contatti dalla memoria del telefono alla SIM e, nel caso questa non sia sufficientemente capiente per contenere tutti i nominativi in nostro possesso, si dovrà ripetere quest'operazione a più riprese.
Una volta copiati i contatti (o una parte di essi), è sufficiente inserire la SIM nel nuovo smartphone e spostarli nella sua memoria, così da poter poi compilare con molta più flessibilità e completezza i vari campi disponibili per ogni contatto che uno smartphone odierno mette a disposizione. Nei telefoni più vecchi, ad esempio, non si potevano associare più numeri a un solo nominativo - fax, cellulare privato, cellulare aziendale, ecc ecc - mentre in uno smartphone non ci sono praticamente limiti e ogni contatto può essere editato per contenere anche indirizzi email, profili dei social network e annotazioni varie.
Queste operazioni di editing dei contatti sul nuovo smartphone possono essere compiute direttamente nell'apparecchio oppure usando la suite di gestione del terminale che molte case danno in dotazione.
Una volta che i contatti sono stati ordinati, sistemati e raggruppati per bene, è consigliabile sincronizzare l'agenda con un account mail come Gmail o Hotmail così da avere un backup online e poter recuperare il tutto nel caso si debba effettuare un reset dello smartphone, oppure esportare la rubrica sul computer in formato CSV dopo averci collegando lo smartphone, sempre se ciò è previsto dal sistema operativo dell'apparecchio.

Importare la rubrica

C'è però anche la più vantaggiosa situazione in cui il telefono sia di una generazione intermedia, quindi in grado di connettersi al PC via cavo USB e dotato di un programma che permetta di esportare la rubrica in formato CSV.
Questo file può poi essere importato in client email come Outlook, Eudora o Thunderbird oppure caricato online in servizi mail quali Gmail, Yahoo o Hotmail e sistemato come descritto in precedenza usando direttamente il computer, a tutto vantaggio della velocità di compilazione dei vari campi grazie al "taglia e incolla" via mouse e tastiera. Quanto detto sin qui è valido come procedimento generale ma vi sono delle peculiarità a seconda che si parli di iOS, Android o Windows Phone.

Importare la rubrica

I possessori di un iPhone e un Mac possono contare nello specifico sull'ottima integrazione dell'agenda del telefono con la Rubrica Indirizzi presente nel computer, usando iTunes come programma "ponte", di collegamento tra i due apparecchi, con in più la possibilità di aggiungere i contatti presenti in un account mail come Gmail o Yahoo. Per gli utenti Windows con un iPhone è invece consigliabile usare Contatti Windows per importare i contatti del telefono e organizzarli a piacimento.
Riguardo Windows Phone la filosofia Microsoft prevede che i contatti vengano sincronizzati automaticamente dagli account email che si registrano nel telefono e poi esportati su Windows Live,
dove non sono però facilmente gestibili a causa di un'interfaccia web poco evoluta, al contrario di tutte le operazioni di aggregazione e fusione che è possibile fare con grande flessibilità direttamente dallo smartphone.
Android, infine, è un sistema operativo che si appoggia fortemente ai servizi online di Google, quindi utilizza Gmail per importare e sincronizzare i contatti una volta che questi sono stati copiati nella memoria dello smartphone dalla SIM.
Prima di procedere all'upload su Gmail, potrebbe essere conveniente unire i contatti del telefono con quelli di altri client email posseduti come Outlook o Thunderbird, esportarli in formato CSV e quindi importarli in Gmail per la sincronizzazione finale.

Importare la rubrica