Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Audio e Video

ULED, la tecnologia Hisense per TV Ultra HD con immagini ancor più spettacolari
24.11.2014 - Novità e anteprime

ULED, la tecnologia Hisense per TV Ultra HD con immagini ancor più spettacolari

Hisense è uno dei brand cinesi più radicati in Europa, Italia compresa. Una presenza che nel settore dei televisori si è andata sempre più caratterizzando per l'offerta di prodotti che al prezzo competitivo abbinano un alto contenuto tecnologico. L'esempio più recente è quello dei nuovi TV a grande schermo, appena presentati in Italia e destinati ad arrivare nei negozi durante l'autunno di quest'anno o all'inizio del 2015, che abbinano l'altissima risoluzione a un nuovo sistema di retroilluminazione del pannello che promette di incrementare sensibilmente la qualità dell'immagine. A sintetizzare il tutto due sigle: UHD e ULED. La prima indica la risoluzione Ultra HD delle immagini, ovvero 3.840x2.160 pixel, un valore quadruplo rispetto al Full HD. ULED sta invece per Ultra LED, una parola non a caso simile a OLED, tecnologia di fabbricazione di pannelli TV di elevatissima qualità ma non ancora abbracciata in toto dall'industria a causa degli elevati costi di produzione. Ebbene, Hisense con l'Ultra LED vuole arrivare sugli stessi livelli qualitativi ma a costi minori ed ha già pronta un'articolata line-up di modelli. La Serie XT900, ad esempio, offre schermi da 50, 55 e 65 pollici. Quest'ultima è poi anche la dimensione (ben 165,1 centimetri di diagonale) del televisore 65XT800 che si caratterizza per il suo display curvo. Altro modello peculiare è l'Hisense 85XT910 grazie allo schermo extra-large da 85 pollici.

TV Hisense UltraHD 65XT800

Entrando più nel dettaglio, la tecnologia ULED si basa su quello che la multinazionale cinese chiama “Ultra Dimming”, ovvero una forma particolarmente potente di local dimming che consente di controllare singolarmente 144 aree specifiche nella retroilluminazione a LED del display LCD del televisore. Ciò permette, fra le altre cose, una maggiore accuratezza nello spegnimento della retroilluminazione nelle varie aree del pannello a seconda della tipologia delle immagini riprodotte. In questo modo il livello del nero diventa più profondo, appunto come avviene nei televisori OLED, seppur con un'altra soluzione tecnologica. Ma l'innovazione nei televisori Hisense non si ferma qui. Infatti, nei nuovi modelli 55K681 UHD e 65XT810 UHD entra in gioco la nuova tecnologia “4x4”, che unisce un potente processore quad-core con un'unità di calcolo FRCX, completamente dedicata alle attività legate alle prestazioni video. I vantaggi per l'utente sono molteplici: il processore principale, ad esempio, riduce al minimo la tempistica di avvio e permette di navigare all’interno della nuova interfaccia VISION, oltre che di cambiare sorgente in modo rapido. Quanto al processore FRCX, interviene sulle immagini effettuandone l'upscaling fino al 4K, nonché ottimizza la riproduzione con funzionalità assortite fra le quali spicca il 4K MEMC, ovvero una tecnica avanzata che riduce il tremolio dell’immagine.

Hisense 85XT910