Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Audio e Video

IFA 2014: Il progresso è già qui tra TV Ultra HD e smartwatch per tutti i gusti
16.09.2014 - Guide e tutorial

IFA 2014: Il progresso è già qui tra TV Ultra HD e smartwatch per tutti i gusti

L'edizione 2014 dell'IFA, la più importante fiera europea di tecnologia che si tiene come ogni anno a inizio settembre a Berlino, è stata percorsa da due filoni tecnologici principali, contornati come sempre da una moltitudine di piccole e grandi novità e primizie hi-tech in grado di soddisfare la brama di prodotti sempre più belli ed evoluti dei tanti visitatori accorsi in fiera. Ultra HD e smartwatch sono stati i veri protagonisti dell'IFA 2014, confermando le ottime impressioni suscitate al momento della loro presentazione nel corso dell'edizione 2013. Se però allora si trattava di due categorie di apparecchi relativamente nuove e ancora “di nicchia”, adesso quasi tutti i maggiori produttori di elettronica di consumo hanno a catalogo TV Ultra HD e orologi smart, offrendo così agli appassionati vasta scelta, più funzioni e prezzi in discesa.

sony bravia

Pareti intere di televisori con pannelli dotati di una risoluzione quattro volte superiore a quella del Full HD - 3.840x2.160 contro 1.920x1.080 pixel -, schermi dalla diagonale sempre più grande e spesso curvi: aggirandosi per la fiera era praticamente impossibile non imbattersi nelle immagini dal dettaglio elevatissimo e con colori vividi e naturali usate per esaltare i TV Ultra HD, la maggior parte dei quali sviluppati partendo dalla consolidata tecnologia LCD del pannello. La palma di TV UHD curvo più grande del mondo va al Samsung da 105”, caratterizzato da uno schermo 21:9 con oltre 11 milioni di pixel (5.120x2.160), disponibile anche in una futuristica versione “flessibile”, in grado cioè di passare da piatto a curvo alla pressione di un pulsante. Esclusivi per dimensioni e prezzo, questi TV erano però affiancati da modelli UHD curvi già disponibili come quelli della serie HU8500, HU8200 e HU7500, con diagonali da 55” a 85” a seconda della gamma scelta. Panasonic ha invece portato in fiera il top di gamma AX900 (55 e 65 pollici), mostrato fianco a fianco con il plasma ZT60, il miglior TV al mondo con questa tecnologia ormai dismessa, per sottolineare l'elevata qualità dei neri e la naturalezza delle immagini riprodotte, merito della retroilluminazione Direct LED Full Array e Ultra Local Dimming. I TV Ultra HD rappresentano inoltre il fiore all'occhiello delle varie case produttrici e quindi è naturale trovare in questi televisori le migliori tecnologie di elaborazione video, come quella di upscaling dell'immagine, grazie alla quale trasformare il segnale Full HD in ingresso nel TV in un video con qualità vicina a quella dell’Ultra HD “nativo”. Ne è un esempio il Bravia serie S90, il primo Ultra HD curvo di Sony che utilizza l'evoluto sistema di upscaling proprietario X-Reality PRO e la tecnologia TRILUMINOS per esaltare ogni tipo di contenuto video. In più, le dimensioni di 65 e 76 pollici del display hanno consentito agli ingegneri di integrare un sofisticato sistema audio 4.2 Multi-angle Live Speaker. Grazie all'upscaling, è quindi possibile sfruttare fin da subito la maggiore risoluzione del pannello Ultra HD con la console di ultima generazione o il decoder satellitare, in attesa che il fiorente mercato dei contenuti in streaming Ultra HD/4K decolli anche in Italia o dell'uscita dei Blu-ray Disc 4K annunciati proprio all'IFA dalla Blu-ray Disc Association per il periodo natalizio del 2015. Se quindi si ha intenzione di cambiare TV, l'Ultra HD risulta sicuramente come la scelta maggiormente a “prova di futuro”, da godersi però fin da subito.

asus zenwatch fiera

Si allarga il panorama degli “orologi intelligenti” all'IFA 2014, con tanti modelli capaci di diversificare l'offerta puntando su design, integrazione con lo smartphone e sistema operativo installato. La maggior parte dei produttori hanno scelto di abbracciare la piattaforma Android Wear da poco lanciata da Google, con solo Samsung che per il suo Gear S ha preferito continuare con Tizen, già visto sul precedente modello. Se poi l'Asus Zenwatch, l'LG G Watch R e il Motorola Moto 360 giocano molto sul design, proponendo forme eleganti e che richiamano gli orologi meccanici da polso, con tanto di cinturini intercambiabili in pelle e altri materiali pregiati, Sony con lo SmartWatch 3 e la già citata Samsung hanno proposto soluzioni dal look più sportivo e hi-tech, scelte che si ripercuotono anche nella dotazione tecnica dei vari orologi. Il Gear S è il più “estremo”: dotato di display da 2” curvo, connettività Wi-Fi, 3G, Bluetooth e una miriade di sensori, è uno smartwatch che, a parte la fase iniziale di abbinamento, risulta completamente indipendente dallo smartphone. Il modello Sony non ha il modulo 3G, quindi vive maggiormente in simbiosi con il telefono, e a maggior ragione lo sono gli altri orologi smart, che funzionano come emanazioni dello smartphone per ricevere notifiche e leggere messaggi, gestire una chiamata, consultare una mappa tramite comandi vocali e tenere sotto controllo vari parametri legati alla salute personale e al fitness grazie ai sensori integrati. Salute e fitness hanno tenuto banco all'IFA 2014 anche in moltissimi altri prodotti indossabili, da cuffie che tengono traccia dei battiti cardiaci agli immancabili braccialetti intelligenti, come il nuovo Sony SmartBand Talk, che rispetto al modello precedente integra microfono e speaker per gestire le chiamate direttamente dal bracciale, sempre che questo sia connesso via Bluetooth al proprio smartphone.

sony lens

Smartphone, tablet e PC trasformabili hanno come ogni anno tenuto banco all'IFA, e benché molti produttori avessero già lanciato i loro terminali top di gamma nei mesi precedenti, c'è stata qualche bella sorpresa. Samsung ad esempio ha presentato il Galaxy Note 4, smartphone grande schermo con pennino integrato che, oltre a utilizzare i migliori componenti disponibili sul mercato, esalta l'uso della S Pen con app e funzioni esclusive. Anche Sony ha detto la sua con ben tre dispositivi della serie Xperia Z, quindi di fascia alta: i due smartphone Z3 e Z3 Compact e il Z3 Tablet Compact. Quest'ultimo sfoggia un display da 8” incastonato in uno chassis spesso appena 6,4 mm e dal peso di 270 grammi, una vera gioia da tenere nel palmo. Molto interessante poi la possibilità di collegare questi dispositivi alla PlayStation 4 via Wi-Fi e giocare da remoto ai giochi presenti nella console di ultima generazione di Sony, anche a TV spento. La sensazione generale girando per gli stand della fiera è che il livello qualitativo medio raggiunto dagli smartphone Android sia molto salito per quanto riguarda la cura del design e dei materiali utilizzati, la completezza del sistema operativo e la varietà di funzioni esclusive che i vari produttori integrano per differenziarsi dalla concorrenza, come dimostrano ad esempio l'Ascend G7 di Huawei, il MeMo Pad 7 ME572C di Asus e l'Acer Liquid Z500.

soundbar samsung

Diffusori piccoli, potenti e di qualità, da piazzare in ogni stanza della casa per essere sempre accompagnati dalla propria musica preferita: l'audio multiroom conquista l'IFA con tante proposte diverse sviluppate però intorno ad alcuni concetti di fondo universali, ovvero la perfetta integrazione con i device portatili, lo streaming dai maggiori servizi musicali online e la possibilità di configurare ogni singolo diffusore come elemento autonomo oppure facente parte di un impianto multicanale più complesso. Gli appassionati di tecnologia hanno dimostrato di apprezzare molto questo tipo di soluzioni audio, tanto che Panasonic ha mostrato la sua prima soluzione multiroom con la serie ALL, ma anche altri storici marchi legati alla musica quali Philips, Bose e Harman Kardon hanno portato in fiera le loro ultime proposte, senza dimenticare LG con il proprio Multi Flow e Samsung che allarga la serie M con il modulo M3 e stupisce i visitatori con la HW-H7500, la prima soundbar curva, perfetta da abbinare ai suoi TV curvi.

samsung galaxy edge

In fiera non sono poi mancati prodotti coraggiosi e sperimentali con le quali le case produttrici stimolano pubblico e giornalisti alla ricerca dell'idea vincente e del concept innovativo. Samsung, ad esempio, ha realizzato il Galaxy Note Edge, uno smartphone dotato di una striscia di display laterale indipendente dal display principale, che può essere usata per mostrare notifiche, informazioni, tasti di controllo e tanto altro ancora, passando quindi la palla ai programmatori di app, sfidati a pensare come sfruttare questa intrigante idea. In ambito TV LG ha confermato di credere fortemente nell'OLED, mostrando allo stand svariati televisori OLED sia Ultra HD da 55 a 77 pollici che Full HD, con le versioni Ultra HD decisamente spettacolari in quanto a qualità d'immagine. Con il Gear VR, Samsung ha invece anticipato molti concorrenti nel proporre un visore per la realtà virtuale, che in questo caso sfrutta il Galaxy Note 4 per proiettare le immagini davanti agli occhi dell'utente e una serie di sensori per tenere traccia dei movimenti della testa e quindi modificare la visuale all'interno del casco. La fila all'interno dello stand Samsung per provarlo era notevole ma noi non ci siamo lasciati sfuggire l'occasione di entrare dentro uno Jaeger di Pacific Rim.


Scopri tutte le novità tecnologiche presentate all’ IFA 2014