FIFA 16, controllo totale in ogni zona del campo | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Movies & Games

FIFA 16, controllo totale in ogni zona del campo
22.09.2015 - Novità e anteprime

FIFA 16, controllo totale in ogni zona del campo

Grazie ai feedback della community, EA Canada ha profondamente rivisto per FIFA 16 le meccaniche che governano difesa, centrocampo e attacco così da realizzare il FIFA più bello e bilanciato di sempre. Gli sviluppatori sono partiti quindi con l’aumentare l’intelligenza artificiale dei difensori quando controllati dal computer che sono ora più reattivi e agili nel contrastare le azioni d’attacco solitarie così efficaci nei precedenti capitoli. Ronaldo o Bale quindi, proprio come chiesto dalla community, non risultano più delle “macchine inarrestabili”, anche se il loro essere dei fuoriclasse può comunque emergere grazie alla prima grande novità di FIFA 16, il No Touch Dribbling.

FIFA 16 è ricco di licenze ufficiali

Si tratta di un’abilità introdotta in seguito all’evoluzione tecnologica apportata al motore di gioco, mediante la quale possiamo separare il calciatore dalla palla e usare le finte di corpo per sbilanciare l’avversario proprio come fanno i vari campioni, usando in casi specifici le vere finte e movenze dei top player. Facile da capire ma non semplice da padroneggiare alla perfezione, il No Touch Dribbling farà la felicità dei videogiocatori più tecnici che potranno dare vita ad azioni solitarie sì irresistibili ma non certo “automatiche” o così semplici da portare a termine. Un’altra arma a disposizione dei giocatori per evitare il pressing asfissiante e l’aggressività migliorata dei difensori, maggiormente abili anche nell’intercettare le pericolose verticalizzazioni, risiede nel cosiddetto Passing With Purpose: è un nuovo passaggio rasoterra particolarmente veloce e potente con il quale provare a tagliare in due la squadra avversaria e lanciare il proprio attaccante, che però potrà stoppare la palla e addomesticarla solo se sarà nel posto giusto e in possesso delle abilità necessarie.

FIFA 16 ha stretto una collaborazione con il Real Madrid

Come sempre ricco di licenze ufficiali e di un contorno estremamente spettacolare che fa sentire al giocatore l’ebrezza della partita ancor prima di toccare il primo pallone, FIFA 16 non si fa poi mancare alcune chicche come l’adozione da parte degli arbitri delle bombolette spray per delimitare la distanza della barriera. Un altro aspetto sul quale si sono concentrati i programmatori è fare in modo che ogni tipo di videogiocatore, da quello che si avvicina alla serie FIFA per la prima volta fino al super esperto che acquista ogni capitolo del gioco, sia in grado di esprimere un livello di calcio soddisfacente in maniera quanto più immediata possibile. FIFA 16 è infatti dotato di meccaniche molto profonde e di svariati livelli di complessità nei controlli, due aspetti che rappresentano anche uno dei suoi pregi maggiori e che lo rendono così gratificante. Per contro, tutto ciò potrebbe risultare soverchiante per un nuovo utente e potrebbe volerci un po’ prima di raggiungere un livello di bravura dove ci si inizia a divertire e ad apprezzare quello che il gioco ha da offrire.

In FIFA 16 debutta il No Touch Dribbling

La risposta a tutto questo si chiama FIFA Trainer, un sistema con comandi in sovraimpressione che è possibile attivare e disattivare in ogni modalità di gioco ed è contestuale e intelligente, visto che non si ricevono istruzioni su come tirare in porta mentre si è impegnati in difesa o, per contro, non viene suggerito come crossare se ci si sta involando palla al piede verso la porta avversaria. Ma c’è di più. Con FIFA Trainer gli sviluppatori hanno voluto creare un sistema utile non solo per i giocatori alle prime armi ma intrigante da usare anche per i veterani della serie. Il sistema è infatti in grado di aumentare il suo livello di complessità al crescere dell’abilità del giocatore mostrando comandi sempre più avanzati e chicche che anche gli hardcore gamer probabilmente non conoscono perché non sono mai andati così in profondità nel gameplay di FIFA. Adesso, con FIFA Trainer, ogni segreto del gioco è a portata di pad.

Utilissimo il FIFA trainer

Un’altra grande novità di FIFA 16 è l’introduzione del calcio femminile con le nazionali di Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Messico, Spagna, Svezia e Stati Uniti. Si tratta di un’aggiunta che arriva dopo tre anni di lavoro e progettazione poiché, come da tradizione EA Sports, tutto il processo di trasferire nel videogioco le varie giocatrici è stato compiuto sfruttando le migliori tecnologie di motion capture e di scansione dei visi. Un punto fermo dell’aggiunta della componente femminile è stata infatti la necessità di rappresentare in maniera fedele i movimenti e la simulazione fisica generale di una giocatrice rispetto a un giocatore. Il vero calcio femminile, per EA Sports, non si riduce quindi nel mettere la testa di una donna sul corpo opportunamente rimodellato di un uomo ma richiede la registrazione ex novo delle movenze del corpo e dell’espressività facciale delle varie campionesse che compaiono nel gioco. Un lavoro lungo e complesso del quale possiamo finalmente goderne gli ottimi risultati ottenuti.

Il calcio femminile conquista FIFA

SCHEDA DEL GIOCO

Sviluppatore: EA Canada
Produttore:
Electronic Arts
Distributore:
Electronic Arts
Genere:
Sportivo
Piattaforme:
PS4, Xbox One, PS3, Xbox 360, PC

VIDEO



Prodotti correlati

ELECTRONIC ARTS - FIFA 16 Ps4 -
Giochi Sony PS4 ELECTRONIC ARTS

ELECTRONIC ARTS - FIFA 16 Ps4 -