Intel: ecco le nuove CPU di nona generazione | Euronics
Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Informatica e SmartHome

Intel: ecco le nuove CPU di nona generazione
31.10.2018 - Novità e anteprime

Intel: ecco le nuove CPU di nona generazione

Buone notizie per chi fa editing video e per gli appassionati di videogiochi. Intel promette prestazioni migliorate del 15% rispetto alla precedente generazione di processori.

Arrivano sul mercato i nuovi processori Core i5, i7 e i9 di nona generazione, tra cui spicca quello dedicato agli appassionati di videogame su desktop: i9-9900K, dotato di otto core, 16 thread e una frequenza di calcolo pari 3,6 GHz, che però può essere spinta fino a 5 GHz. Quando si parla di processori possiamo definire i Thread come gli “elaboratori virtuali”, mentre i Core sono gli elaboratori fisici: in sostanza i9-9900K riesce a gestire contemporaneamente 8 processi ma virtualmente può arrivare fino a 16.

Intel Core i9

Più potenza e più sicurezza insieme

Le nuove CPU di Intel sono tutte già protette contro le vulnerabilità Spectre e Meltdown, scoperte nei mesi scorsi e imputabili a tecniche di ottimizzazione pensate per aumentare le prestazioni (perché consentono di gestire al meglio la velocità di esecuzione delle operazioni), ma che allo stesso tempo potrebbero consentire ad hacker esperti di accedere ad alcuni dati in teoria inaccessibili.

Come sempre, le 3 categorie di processori Intel per PC desktop, i9, i7 e i5, rispondono ad esigenze differenti (e corrispondono a fasce di prezzo diverse), andando a garantire una maggiore o minore potenza in base a quanto viene richiesto alla macchina. Oltre al “super” i9, ottimo per chi gioca con il computer o esegue complessi calcoli legati all’elaborazione grafica 3D o all’interrogazione di grandi basi di dati, c’è i5-9600K, caratterizzato da 6 core che lavorano a una frequenza pari a 3,7 GHz (aumentabile fino a 4,6 GHz) e 6 thread. Infine, per coloro che necessitano di buone prestazioni ma non hanno bisogno della potenza tipica di un PC “da videogiocatori” troviamo il i7-9700K, che ha 8 core e garantisce 3,6 GHz di velocità, in grado di arrivare fino a 4,9 GHz.

In generale, questi nuovi processori Intel Core di nona generazione garantiscono l’espandibilità del sistema per il gaming e l’overclocking, che va ad agire sul chip aumentandone la frequenza di clock e quindi la velocità di elaborazione. In particolare, tra i miglioramenti più significativi citiamo la gestione di oltre 220 fotogrammi al secondo in tre dei più diffusi titoli di videogame per PC a livello globale (Rainbow Six: Siege, Fortnite, Counter-Strike) e una frequenza single-core fino a 5 GHz grazie alla tecnologia Intel Turbo Boost 2.0. Utilizzando Adobe Premiere, poi, le operazioni di manipolazione dei filmati risultano fino al 97% più veloci rispetto a quanto accadeva con una macchina di 3 anni fa. Sempre secondo quanto dichiarato dal produttore, le prestazioni complessive di sistema sono state migliorate fino al 15% rispetto alla precedente generazione.

Intel ha presentato questo ottobre anche la nuova gamma di processori Core-X, pensati per le piattaforme dedicate alla creazione di contenuti: Core i7-X, Core i9-X e Core i9 Extreme, che sfrutta sempre 18 core, come la generazione precedente, ma in più impiega quattro canali per la memoria DDR4 e 68 corsie PCI Express.
Il Core i9 Extreme, in particolare, sarà disponibile in una versione potenziata con 10 o 16 core, mentre i più esigenti potranno affidarsi al potentissimo Xeon W-3175X con 28 core e frequenza di calcolo fino a 4,3 GHz (in arrivo da dicembre di quest’anno).

Intel Core i9