Tecnologia Facile
#tecnologiafacile

Telefonia e Smartwatch

Nokia 9 PureView: un concentrato di tecnologie dedicate alle foto e ai video
05.03.2019 - Novità e anteprime

Nokia 9 PureView: un concentrato di tecnologie dedicate alle foto e ai video

Cinque fotocamere con ottica ZEISS, video a risoluzione nativa 4K e audio “spaziale” fanno del nuovo nato in casa Nokia un valido alleato per gli amanti di foto e video.

Dotato di un display da 5.99" 2K QHD pOLED, questo telefono consente di sfruttare la superficie di visione al massimo, da bordo a bordo, perché la tecnologia plastic OLED dà ai produttori la possibilità di realizzare schermi con curvature pronunciate. Nokia 9 PureView offre dettagli nitidi e leggibili anche sotto la luce del sole, supporta lo standard HDR10 e registra video HDR 4K con audio multidirezionale, per un’esperienza di visione e ascolto più immersiva e avvolgente.

Nokia 9 PureView

I vantaggi di Android 9 Pie

L’ultimo sistema operativo targato Google è capace di sfruttare i meccanismi propri dell'intelligenza artificiale per imparare le preferenze di utilizzo del singolo, offrendo un'esperienza utente che migliora nel tempo. Grazie ad App Action, Android 9 Pie suggerisce gesti a partire dalle routine di ciascuno, volte a velocizzare le azioni ripetitive. Nokia 9 PureView può contare su 6 GB di RAM e chipset Qualcomm Snapdragon 845, mentre la memoria interna è da 128 GB. Dal punto di vista della connettività offre rete veloce LTE Cat 16 4x4 MIMO e Bluetooth 5.0. Sfruttando la funzione Batteria Adattiva l'autonomia della batteria integrata da 3320 mAH dura di più tra una ricarica e l'altra, e può essere reintegrata senza fili mediante induzione elettromagnetica Qi. Il PureView resiste a polvere e schizzi d'acqua (certificazione IP67).

Nokia 9 PureView

Tutta la luce che serve

Presentato in occasione del Mobile World Congress svoltosi a fine febbraio, Nokia 9 PureView è dotato di ben cinque obiettivi posteriori da 12 MP con ottica ZEISS. Funzionano in simultanea per catturare tutta la luce necessaria a realizzare immagini dettagliate, valorizzate da una ricca gamma dinamica, colori vivaci e una profondità di campo degna di una fotocamera digitale dedicata. È possibile regolare la messa a fuoco dopo aver immortalato la scena e anche scattare nativamente in bianco e nero e in formato RAW DNG, così da effettuare tutte le regolazioni fini necessarie in postproduzione, tramite Adobe Lightroom, direttamente dal telefono (ovviamente dopo aver scaricato l’app del programma). Forse l'elemento più interessante è rappresentato dalla mappa di profondità dell'immagine creata dagli obiettivi, che consente di andare a riscoprire i particolari più piccoli presenti nelle foto, come un volto o un oggetto, e riorientare successivamente lo scatto in Google Foto in modo da valorizzarli al meglio. L'utente ha poi il pieno controllo anche della sfocatura a effetto Bokeh. Sul retro del telefono trova posto pure il flash LED.
L’utilizzo da parte di PureView di complessi algoritmi basati sull'intelligenza artificiale permette, tra le altre cose, di ottenere un'unica immagine HDR ricca di dettagli e texture a partire da quelle ottenute in simultanea dalle 5 fotocamere, che utilizzano tutte le migliori regolazioni in base alla composizione della scena. Infine, la fotocamera frontale da 20 MP per gli autoscatti è dotata di flash display.